Festival “Acque dotte”: progetti sovraterritoriali per intercettare nuovi bacini turistici

C’è un’idea chiave dentro questo festival, un’idea che stiamo perseguendo: se noi dobbiamo raccontare un nuovo Rinascimento dobbiamo farlo ritornando ai territori, facendo in modo che i territori siano protagonisti di un nuovo entusiasmo razionale e progettuale. C’è una condizione chiave affinché questo possa avvenire: che i territori non si chiudano nelle proprie mura, ma che si aprano ai contatti con altre terre e costruiscano sinergie comuni. Anche per intercettare nuovi bacini turistici, come quello importantissimo del lago.
© Gianluca Galimberti Sindaco 2019, All rights reserved