25 aprile, dobbiamo essere i nuovi resistenti contro odi e violenze striscianti che entrano dentro le coscienze

Abbiamo questa responsabilità: la consapevolezza di costruire dentro la nostra comunità un nuovo mondo di relazioni e di giustizia. E’ la premessa unica e indispensabile per liberarci dalla paura, per avere una traiettoria di futuro, per cancellare l’odio e la violenza. Abbiamo la responsabilità che ci è stata consegnata dal 25 aprile: fare e costruire comunità. E questo dipende da ognuno di noi.
© Gianluca Galimberti Sindaco 2019, All rights reserved