Un altro evento internazionale: dal 4 all’8 ottobre 400 violisti da tutto il mondo al Congresso della Viola

Un evento di portata internazionale che per la prima volta dopo 42 edizioni si svolge in Italia, a Cremona. Dal 4 all'8 ottobre in città il 43esimo Congresso Internazionale della Viola.

Nel Congresso internazionale della Viola si afferma ancora una volta l’importanza del Sistema Cremona nel panorama internazionale. Sostengono questo importante evento più istituzioni insieme: costruire il Sistema Cremona unendo le sue istituzioni in progetti innovativi e internazionali è uno degli obiettivi principali di questa amministrazione. E’ un Sistema che si sta consolidando e che sta portando frutti importanti e finanziamenti importanti: il Distretto Culturale finanziato da Fondazione Cariplo con la partenza della prima Laurea in Italia in Restauro di strumenti musicali e scientifici e il complessivo sostegno a quel trinomio liuteria, musica e studio del suono rispetto al quale Cremona non ha eguali nel mondo. Il Congresso della Viola è uno degli eventi all’interno di un programma culturale ricchissimo che sta promuovendo la città e la sta arricchendo di presenze numerose e distribuite durante tutto l’anno. Il Congresso si inserisce in particolare nell’ambito dell’offerta di Cremona come città di formazione musicale per persone che arrivano da tutto il mondo. Come altre esperienze, in particolare il congresso della Viola porta in città presenze qualificate e professionisti internazionali. Non è quindi solo il mondo che arriva a Cremona, Cremona che viene portata nel mondo dai musicisti e dagli artisti che la frequentano. Ringraziamo quindi gli organizzatori, in particolare, la dottoressa Dorotea Vismara e tutti coloro che hanno sostenuto e lavorato per questo evento che è una grande ed importante opportunità alla quale il Sistema Cremona ha saputo rispondere secondo un progetto ben preciso di sviluppo culturale, sempre per il bene della città.

IL CONGRESSO A CREMONA – La 43esima edizione del Congresso Internazionale della Viola dal titolo ‘Connecting Cultures and Generations’, si terrà a Cremona dal 4 all’8 ottobre 2016 con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, della Regione Lombardia, del Comune di Cremona e della Camera di Commercio di Cremona.

I PARTNER – Il Congresso è organizzato anche grazie ad una importante rete di collaborazioni che include la Fondazione Stauffer, il Museo del Violino, l’Istituto Superiore di Studi Musicali ‘Claudio Monteverdi’, la Scuola Internazionale di Liuteria, il Consorzio Liutai ‘Antonio Stradivari’ di Cremona, il Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali dell’Università di Pavia e il Liceo Artistico Statale di Porta Romana di Firenze.

L’ASSESSORE CAPPELLINI – Così l’assessore alle Culture, Identità e Autonomie della Regione Lombardia Cristina Cappellini: “Un evento di portata internazionale che per la prima volta dopo 42 edizioni si svolge in Italia, a Cremona. Ecco perché per illustrarne contenuti e programma del Congresso mondiale della Villa abbiamo deciso di ospitare la prima conferenza stampa in Regione Lombardia. Questa è la dimostrazione che quando si sostengono iniziative di qualità che valorizzano le sue specificità e concorrono a farla conoscere nel mondo, la Regione c’è. In questo caso oltre agli organizzatori, ringrazio il sindaco di Cremona per la straordinaria collaborazione su questo evento e sui progetti che ci vedono impegnati sul territorio cremonese”.

GRANDE MUSICA – Il Congresso internazionale della Viola sarà allo stesso tempo un luogo di ricerca attraverso conferenze, masterclass, lezioni-concerto tenute da musicisti e musicologi di grande rilievo in arrivo da tutto il mondo, ed uno splendido festival con concerti d’eccellenza, esecuzioni solistiche e di musica da camera per e con la viola proposte da artisti di fama internazionale fra cui Ettore Causa, Alfonso Ghedin, Bruno Giuranna, Michael Kugel, Dana Zemtsov, Tabea Zimmermann.

OLTRE 400 VIOLISTI – Saranno presenti più di 400 violisti in rappresentanza di 18 paesi: Brasile, Canada, Cina, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Iran, Irlanda, Italia, Messico, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Svizzera, Tailandia, Stati Uniti d’America. Numerosissimi e di alto profilo gli altri eventi in programma, che avranno luogo ogni giorno dalle 9 del mattino fino a tarda notte, prevalentemente presso l’Auditorium e la Sala Maffei della Camera di Commercio, il Museo del Violino, il Teatro Filodrammatici.

CONCERTI ANCHE ALL’APERTO – La città di Cremona verrà coinvolta anche con concerti all’aperto diffusi nel territorio cittadino. Nella sala dell’esposizione presso la Camera di Commercio di Cremona saranno esibiti viole, archi, custodie, corde, musica stampata, riviste musicali ed altri materiali d’interesse violistico.

IL SITO

© Gianluca Galimberti Sindaco 2019, All rights reserved