La fine naturale del termovalorizzatore di Cremona è il 2024. In questi anni, abbiamo lavorato con il gestore Lgh per organizzare un serio piano industriale sul tema rifiuti. Questo piano non prevede investimenti per il revamping del nostro impianto di Cremona (LGH investe infatti sull’impianto di Lomellina) e nei prossimi anni insieme a LGH ci impegniamo a costruire un’alternativa alla sorgente di teleriscaldamento compatibile con le norme e gli incentivi nazionali ed europei, per prepararci alla scadenza del 2024, che ci siamo dati come scadenza per la chiusura del termovalorizzatore. La nascita in città della nuova società di LGH, Linea green, che ha come mission proprio lo studio di fonti energetiche alternative e sostenibili, è un aiuto fondamentale per realizzare questo obiettivo sul teleriscaldamento, che consenta di spegnere l’impianto, con una alternativa per il teleriscaldamento. Contemporaneamente nel piano industriale continuiamo a sostenere il nostro sistema di gestione dei rifiuti, virtuoso dal punto di vista della differenziata e dell’economia circolare. Siamo fortemente determinati a raggiungere l’obiettivo, nella serietà che un’operazione così grande richiede, serietà che implica la capacità di seguire il complesso sistema dello smaltimento dei rifiuti, delle fonti rinnovabili nonchè la determinazione nell’ottenere il massimo dalle innovazioni tecnologiche in atto!

Dato:

Termovalorizzatore spento nel 2024

© Gianluca Galimberti Sindaco 2019, All rights reserved