Abbiamo realizzato le celebrazioni monteverdiane nel 2017 e concretizzato il Distretto culturale della liuteria, mettendo idee, costruendo il Sistema e trovando fondi. Infine abbiamo realizzato il progetto Cremona città barocca perché qui nasce il barocco, nella sua creazione musicale e nella costruzione degli strumenti. Il progetto che vede insieme il Teatro con la valorizzazione del Festival Monteverdi e l’idea di fare produzione musicale con artisti giovani, Il Museo del Violino con i suoi laboratori punto di riferimento (studieremo anche i violini di Vivaldi di Venezia), l’Università di Pavia con la Laurea in restauro e le ricerche sulla evoluzione storica di strumenti e musica, con il Conservatorio Monteverdi e i nuovi corsi di vocalità e strumenti barocchi aperti al mondo, con la Camera di commercio e l’offerta delle summer festival. E ora possiamo candidare il nostro festival Monteverdi tra i festival musicali e operistici italiani di assoluto valore internazionale, definiti con una legge dello Stato. Insomma sempre più sistema, internazionale, culla di musica e liuteria, capace di essere riferimento mondiale, di attrarre musicisti, studenti, maestri, ascoltatori, turisti da tutto il mondo.

Dato:

900mila euro già intercettati da bandi e finanziamenti

© Gianluca Galimberti Sindaco 2019, All rights reserved