Portiamo la musica e il violino nelle scuole: abbiamo approvato il protocollo d’intesa

Continuiamo il progetto 'Violino va a scuola'. Dentro un protocollo di intesa tra Comune di Cremona, Istituto Superiore di Studi Musicali “Claudio Monteverdi”, Istituto di Istruzione Superiore "A. Stradivari" - Scuola Internazionale di Liuteria e Associazione Musicale 3T.

Dopo una prima sperimentazione nel precedente anno scolastico, abbiamo deciso di attivare il percorso didattico e metodologico denominato ‘Il Violino va a scuola’ che ha come fine principale la diffusione della cultura musicale tra le nuove generazioni, in particolare nelle scuole dell’infanzia e primarie, dentro un Protocollo d’intesa che abbiamo approvato in Giunta – su proposta della vice sindaco con delega all’Istruzione Maura Ruggeri – tra Comune di Cremona, Istituto Superiore di Studi Musicali “Claudio Monteverdi”, Istituto di Istruzione Superiore “A. Stradivari” – Scuola Internazionale di Liuteria e Associazione Musicale 3T.

Il progetto sperimentale ‘Violino va a Scuola’, predisposto dall’Istituto Musicale “C. Monteverdi”, si propone di favorire l’apprendimento di competenze musicali di base e più specialistiche riferite allo studio e alla conoscenza del violino anche attraverso obiettivi trasversali e interdisciplinari di matematica, fisica, scienze, storia. Il Comune, attraverso l’Assessorato all’Istruzione, sostiene progetti ed interventi rivolti alle scuole nel campo dell’educazione e della propedeutica musicale, finalizzati a diffondere la pratica della musica come strumenti di espressione personale, di socializzazione e di conoscenza reciproca tra culture diverse, in coerenza con quanto definito nel nostro programma elettorale. Il progetto è inoltre coerente con le azioni di sistema messe in atto dall’Amministrazione e rivolte a rafforzare e a supportare la filiera della formazione musicale cremonese in collaborazione con gli istituti scolastici, l’Ufficio Scolastico Territoriale, l’Università, l’Istituto Monteverdi e le realtà associative cittadine, nonché a rilanciare la scuola civica in collegamento con la rete delle scuole della città.

L’accordo prevede, tra l’altro, una serie di attività rivolte a gruppi di alunni delle scuole primarie e scuole infanzia della città con una logica di continuità. In particolare sono previste iniziative di educazione musicale rivolta ai gruppi di bambini, caratterizzata dall’approccio pratico, dall’interdisciplinarietà e basata sull’utilizzo di uno strumento appositamente ideato, un violino monocordo. Sarà inoltre svolta attività di formazione e aggiornamento professionale di insegnanti delle scuole coinvolte. Gli insegnanti che vi prendono parte collaboreranno attivamente alla gestione delle attività didattiche, sempre supportati dagli esperti esterni in una funzione di supervisione e coordinamento tecnico.

L’Istituto “Monteverdi” si impegna a mettere a disposizione fino a 120 ore di attività di propri docenti per la realizzazione delle attività sperimentali nelle classi e ospitare eventualmente presso la propria struttura i corsi per docenti garantire il coordinamento didattico delle attività attraverso l’individuazione di un proprio referente. Dal canto suo il Comune sosterrà, attraverso un contributo economico da definire anno per anno, le attività sperimentali nelle classi e le attività di formazione degli insegnanti, oltre a garantire, tra l’altro, il coordinamento dei rapporti con le scuole primarie e infanzia per la realizzazione del progetto nelle classi, nonché la gestione e la conservazione dei violini monocordi da utilizzare in tutte le scuole interessate.

All’Istituto di Istruzione Superiore “A. Stradivari” – Scuola Internazionale di Liuteria spetterà il compito di fornire i prototipi di violino monocordo necessari alla sperimentazione nelle scuole primarie, coinvolgere la rete di scuole secondarie di primo grado ad indirizzo musicale “Piazza Stradivari”, infine coinvolgere propri studenti in percorsi di alternanza scuola – lavoro a supporto dei docenti nelle attività di propedeutica. Infine, in base a quanto previsto dal Protocollo, l’Associazione Musicale 3T si occuperà di organizzare e realizzare corsi di aggiornamento per docenti.

A Cremona la musica va a scuola con il ‘bengalino’
© Gianluca Galimberti Sindaco 2019, All rights reserved