Più Piedibus e meno sprechi alimentari: premiati i bambini che vanno a scuola a piedi e che a pranzo non avanzano il cibo

Più Piedibus e meno sprechi alimentari. Il Settore Politiche Educative, Piano Locale Giovani, Istruzione e Sport, promuove un'edizione rinnovata del “concorso piedibus”, non solo volta a sostenere la scelta di utilizzare il piedibus per andare e tornare da scuola, ma anche a promuovere un’alimentazione sana, naturale e sostenibile evitando inutili sprechi di cibo.

Piedibus, movimento e alimentazione sono strettamente collegati così come sottolineato dai temi che a breve saranno oggetto di riflessione a Expo 2015. Il tema dell’esposizione universale “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”, sarà l’occasione per riflettere e confrontarsi sui diversi tentativi di trovare soluzioni alle contraddizioni del nostro mondo: c’è chi soffre la fame e chi ha disturbi di salute legati a un’alimentazione scorretta e troppo cibo, che purtroppo ogni anno viene sprecato.

Grazie alla collaborazione dei dirigenti scolastici, degli insegnanti delle scuole, degli accompagnatori del piedibus e del personale di cucina verranno misurate alcune azioni sostenibili, semplici gesti che tutti, a partire dai bambini, possono fare nel momento quotidianamente:

andare e tornare da scuola con il piedibus. A tutti i bambini partecipanti verrà distribuito un blocchetto di biglietti di corse Piedibus. Ogni biglietto dovrà essere completato con l’indicazione della scuola e della classe di appartenenza. Ogni mattina/pomeriggio i bambini partecipanti dovranno staccare un biglietto e consegnarlo ai genitori o volontari accompagnatori. Il numero di biglietti consegnati darà un punteggio alla scuola di appartenenza.

diminuire i cambi pasto giornalieri (sono ovviamente garantite tutte le diete speciali)

diminuire gli sprechi di cibo al momento del pranzo a scuola

L’ufficio ristorazione misurerà quotidianamente il numero dei cambi pasto e la percentuale degli sprechi in mensa (avanzi). La scuola che farà complessivamente meno cambi e meno sprechi otterrà un punteggio maggiore.

Il concorso si svolgerà dal 4 al 22 maggio 2015 e sarà rivolto alle scuole primarie in cui il piedibus è attivo: Boschetto, Capra Plasio, Manzoni, S. Ambrogio, Stradivari, con l’intento di premiare e valorizzare questo importante servizio che viene svolto con la collaborazione della scuola, dei genitori e di volontari.

I premi sono messi a disposizione da Camst, ditta che si occupa della ristorazione scolastica e da Farmacie Comunali con il gruppo di maggioranza ADMENTA Italia, entrambe a fianco del Comune nel promuovere la salute dei bambini attraverso l’elaborazione di piani di educazione alimentare e di campagne informative per incentivare le buone abitudini. Primo premio un buono spesa (per libri, materiale didattico o di consumo) alle classi che all’interno di ogni scuola totalizzeranno più corse piedibus. Superpremio, un pc portatile con proiettore alla scuola che avrà totalizzato più azioni sostenibili (+piedibus e – sprechi alimentari)

IL PIEDIBUS

Il Piedibus è un servizio importante per i bambini: camminare a piedi in compagnia aiuta a socializzare, a conoscere elementi essenziali di educazione stradale, a conoscere l’ambiente urbano in cui si vive, aiuta a diventare più autonomi. I bambini hanno bisogno di fare esperienze, di esplorare, di cercare, di avventurarsi, ad esempio di percorrere il tragitto casa-scuola a piedi o in bicicletta, di fare esperienza della strada, delle distanze, dello spazio e del tempo, anche di quello meteorologico. Il piedibus fa bene all’ambiente, in particolare in prossimità delle scuole riduce il traffico e l’inquinamento da auto. Inoltre per gli adulti è un’occasione per riflettere su come le condizioni ambientali siano strettamente legate alla vivibilità del quartiere e della città e si muove nell’ottica di far acquisire la consapevolezza che ciascuno di noi, bambino e adulto, possa fare qualcosa per incidere sul benessere della collettività.

LA RISTORAZIONE SCOLASTICA

Uno degli scopi più importanti del servizio di ristorazione scolastica è quello di promuovere sane abitudini alimentari e stimolare la curiosità dei bambini proponendo un menù vario e assortito. La scelta del menù scolastico e più in generale le scelte alimentari quotidiane non influiscono però solo sugli aspetti legati alla salute, ma hanno anche effetti sull’ambiente e sull’ecologia. Probabilmente questo legame tra alimentazione e ambiente è meno conosciuto rispetto a quello tra alimentazione e salute, ma è altrettanto importante e sarà per questo oggetto di trattazione ad EXPO 2015.

“Piccoli passi per un comportamento sostenibile” è un invito a consumare meno (ridurre gli sprechi di cibo), a consumare meglio (cibi sani, naturali, poco trasformati) e a muoversi di più per ottenere molteplici vantaggi in termini di salute e di salvaguardia dell’ambiente e delle risorse del nostro pianeta. La premiazione delle classi e della scuola vincitrice avverrà entro la fine dell’anno scolastico con modalità da definire.

© Gianluca Galimberti Sindaco 2019, All rights reserved