Musei civici e attività ritornano a crescere: 60.862 presenze nel 2015. Più cultura a Cremona!

Questi numeri confermano la direzione che abbiamo intrapreso. I Musei Civici e loro attività, grazie a programmazione, animazione e sinergie, ricominciano a crescere.

Sono state 58.862 le presenze nei quattro musei cittadini e alle mostre temporanee allestite nelle sedi espositive esterne al Museo Civico. Aggiungendo i 2.000 spettatori del Festival Acquedotte, che nel 2015 con notevole successo ha sostituito le rassegne estive museali L’altro lato del violino e L’altro lato della liuteria, si arriva a 60.862 presenze. 5.128 in più del 2014, ovvero +9,2% sull’anno precedente.

Questi numeri confermano la direzione che abbiamo intrapreso: i musei devono ricominciare a fare mostre, le mostre devono essere comunicate per tempo e animate da eventi, collegate al sistema museale complessivo (in particolare alla punta di diamante rappresentata dal Museo del Violino) e al tessuto cittadino.

Museo Civico e attività correlate: +12,5 % sul 2014

Per una corretta interpretazione dei dati relativi al Museo Civico è necessario tener conto della chiusura, a partire dal mese di luglio 2013, del Museo Stradivariano confluito nel Museo del Violino. I dati relativi al Museo Civico, fino a quel momento, senza che fosse possibile una distinzione, infatti, comprendevano i visitatori della Pinacoteca e quelli del Museo Stradivariano, parti di un medesimo percorso di visita e fruibili con un unico biglietto d’ingresso. Non solo, tra i visitatori del Museo Civico erano compresi i fruitori dei concerti estivi dei cicli L’altro lato del Violino e L’altro lato della liuteria, che nel 2015 sono stati sostituiti dal Festival Acquedotte, che ha avuto un riscontro notevolissimo. Nei mesi di giugno e luglio dello scorso anno, dunque, si aggiungono alle presenze anche i 2.000 spettatori accorsi a palazzo Trecchi per i cinque concerti in cartellone della nuova rassegna organizzata in sinergia con il Comune di Salò (di cui quattro sould out). Tenendo conto di questi fattori, la performance del Museo Civico e delle attività ad esso correlate, registra complessivamente un andamento in crescita con 12.537 presenze nel 2015 e un incremento di 12,5% sul 2014. Da sottolineare il picco del mese di settembre con 1.053 presenze, collegato al ritorno dell’Arcimboldo da Expo e al lancio del progetto Arcimboldo sonoro.

MUSEO CIVICO (PINACOTECA E STANZE PER LA MUSICA) E ATTIVITA’

Gen

Feb

Mar

Apr

Mag

Giu

Lug

Ago

Set

Ott

Nov

Dic

Tot

Civico 2014

436

533

608

865

3.357

596

244

483

695

1.032

1.607

681

11.137

Civico 2015

309

515

1.063

1.563

2.428

448

291

543

1.053

884

752

688

10.537

Acquedotte 2015

1.000

1.000

2.000

Civico + Acquedotte

309

515

1.063

1.563

2.428

1.448

1.291

543

1.053

884

752

688

12.537

Le mostre ‘fuori sede’ attirano visitatori

Novità del 2015: oltre all’esposizione Il viaggio dell’Imperatore Ferdinando I allestita da maggio ad ottobre al Museo Civico e 1937. La Vittoria alata e le Celebrazioni stradivariane al Museo Archeologico (attualmente in corso), come Comune di Cremona abbiamo sostenuto e/o organizzato con successo tre mostre temporanee nelle sedi esterne al Museo. 1.210 sono state le presenze per L’Arte e il Torchio in Santa Maria della Pietà (27 settembre-1 novembre 2015), 3.500 per La voglia matta di Ugo Tognazzi al Museo del Violino dal 24 ottobre 2015 al 10 gennaio 2016 e per 33t all’Associazione Tapirulan dal 17 ottobre 2015 al 17 gennaio 2016, 1.806 per 50 anni di Linus a palazzo comunale dal 24 ottobre 2015 al 10 gennaio 2016. Un totale di oltre 6mila presenze nelle mostre extra museali.

MOSTRE EXTRA MUSEI

Gen

Feb

Mar

Apr

Mag

Giu

Lug

Ago

Set

Ott

Nov

Dic

Tot

L’Arte e il Torchio

1.210

1.210

Tognazzi

1.500

1.500

3.000

Linus

337

958

511

1.806

Totale

1.547

2.258

2.211

6.016

Museo Archeologico: piace la Vittoria Alata 

La presenza di mostre temporanee incrementa in notevole misura la frequentazione dei musei: è evidente dal confronto dei dati di ottobre, novembre e dicembre 2015 al Museo Archeologico, dove la mostra 1937. La Vittoria alata e le Celebrazioni stradivariane in sinergia con il Museo del Violino ha portato un significativo incremento delle presenze rispetto agli anni precedenti (in particolare nel mese di dicembre con 370 visitatori del 2014 raddoppiati a 916 del 2015).
Il decremento delle presenze al Museo Archeologico da marzo a maggio è imputabile alla riduzione dell’attività didattica legata al numero degli operatori disponibili. Stiamo lavorando per liberare personale che possa supportare il Museo Archeologico e gli altri musei in questo senso e sta attivando importanti relazioni con le guide turistiche, anche sulla parte didattica.

MUSEO ARCHEOLOGICO S. LORENZO

Gen

Feb

Mar

Apr

Mag

Giu

Lug

Ago

Set

Ott

Nov

Dic

Tot

2014

417

858

1.636

1.308

1.594

452

204

165

276

568

618

370

8.466

2015

304

388

792

978

1.283

499

86

134

186

810

752

916

7.128

Museo di Storia Naturale e Museo della Civiltà contadina

Il Museo di Storia Naturale nel 2015 sfiora le 28.000 presenze, accrescendo ancora i visitatori rispetto a quelli del 2014. Cala leggermente il Museo della Civiltà Contadina con picchi di presenze nei mesi di aprile e maggio. Qui nella primavera 2016 verrà inaugurata una nuova sezione espositiva ‘Terra e fiume’ dedicata alla pesca di fiume.

MUSEO DI STORIA NATURALE E PICCOLA BIBLIOTECA

Gen

Feb

Mar

Apr

Mag

Giu

Lug

Ago

Set

Ott

Nov

Dic

Tot

2014

3.287

3.571

2.333

2.185

2.938

1.399

1.994

1.947

1.627

1.886

2.172

2.625

27.964

2015

3.166

3.657

2.748

2.804

3.333

1.353

1.012

1.358

2.046

1.703

2.187

2.621

27.988

MUSEO DELLA CIVILTA’ CONTADINA ‘CAMBONINO’

Gen

Feb

Mar

Apr

Mag

Giu

Lug

Ago

Set

Ott

Nov

Dic

Tot

2014

401

387

967

1.173

1.896

674

255

865

144

483

587

335

8.167

2015

131

245

535

1.047

2.029

406

220

930

255

296

682

417

7.193

Funzionano La notte dei Musei e le domeniche gratuite

Analogamente ai flussi turistici in città e alle presenze al Museo del Violino, i periodi più positivi per i Musei Civici sono quelli primaverili e quelli autunnali, mentre il periodo estivo è quello in cui si registra un decremento di visitatori. Per questo i progetti culturali/turistici su cui stiamo lavorando tendono a rendere le proposte di eventi più uniformi nel corso di tutto l’anno. 

L’alta affluenza nel mese di maggio, in particolare al Museo Civico, è determinata anche dalla presenza della Notte dei Musei che richiama un folto pubblico per un evento a ingresso gratuito. Da settembre 2015, mese dell’avvio dell’iniziativa, si riscontra un buon successo delle prime domeniche del mese ad ingresso gratuito: 962 presenze al Museo Civico, 309 al Museo Archeologico per un totale di 1.271 nel 2015.

DOMENICHE GRATUITE AL MUSEO

Settembre

Ottobre

Novembre

Dicembre

Totale

Museo Civico

251

245

173

293

962

Museo Archeologico

61

109

17

122

309

Totale

1.271

Verso il sistema museale: anche a partire dai dati

Per la prima volta insieme al Museo del Violino abbiamo fortemente voluto confrontarci e condividere numeri e valutazioni sulle presenze nei rispettivi musei prima di diffonderli alla stampa e alla cittadinanza. Un passaggio necessario ed importante che contribuisce a rafforzare quel lavoro intenso – che è in corso – di costruzione di un vero e proprio sistema museale. Per favorire ulteriormente il monitoraggio dell’afflusso ai musei civici, stiamo lavorando per costruire in sinergia con i tecnici informatici del Comune una nuova modalità di raccolta dei dati da avviare nell’anno 2016 affinché le informazioni siano più omogenee e più complete.

Scarica il report sui dati dei Musei Civici
Scarica il report sui dati del Museo del Violino
© Gianluca Galimberti Sindaco 2019, All rights reserved