Il 2018, un anno straordinario per il turismo a Cremona

Il 2018, un anno straordinario per il turismo a Cremona! Secondo i dati provvisori ISTAT, resi noti dalla provincia di Cremona, nelle strutture ricettive si sono contati 71 502 arrivi in città e 139 311 pernottamenti, rispettivamente il 19% e il 14% in più rispetto al 2017. Il 40% dei turisti che arrivano in città sono stranieri, soprattutto spagnoli, cinesi, americani, francesi, inglesi, russi e tedeschi e conoscono Cremona grazie a fiere, workshop e a progetti come Welcome Chinese e EastLombardy. Un successo dovuto al grande lavoro di squadra fatto con il sistema turistico locale, pubblico e privato, che ha reso la nostra città una meta internazionale e attrattiva ogni mese dell’anno. Lavoriamo per un 2019 con dati ancora migliori e una città sempre più turistica!

Il 2018 è stato davvero molto brillante. Così si può definire l’anno appena trascorso dalla prima lettura dei dati, ancora provvisori ma in fase di validazione da parte di ISTAT, resi noti dagli uffici della Provincia di Cremona deputata alla loro elaborazione.

Si registra un ulteriore miglioramento rispetto al 2017 che è andato bene nonostante gli effetti della chiusura dell’Hotel Ibis per 9 mesi. Gli incrementi sul 2017, infatti, segnano un +19% di arrivi in città e un +14% di pernottamenti che, tradotti in numeri, significa 71.502 arrivi totali e 139.311 pernottamenti. Non solo viene colmato il gap negativo del 2017, ma va decisamente meglio rispetto al 2016, anno in cui tutte le strutture ricettive erano operative.

Due sono gli aspetti positivi che si evidenziano da un’analisi dei dati e che restituiscono l’impegno di questa amministrazione nel corso del mandato. Il primo si riferisce ad una maggiore presenza di stranieri in città, che negli ultimi anni aveva fatto registrare una lieve flessione, ma che recupera e rilancia con i suoi 28.773 arrivi e 56.307 pernottamenti. Sono più di 2.000 gli arrivi rispetto al 2014 (erano 26.671) e quasi più di 3.000 pernottamenti in più (erano 53.341). Le provenienze straniere che hanno fatto registrare un aumento di arrivi a doppia cifra percentuale rispetto al 2017 sono molti. Questi i più significativi: Francia +28%, Germania 24%; Regno Unito +28%; Russia +24%; Spagna +34%; Cina +30% e Stati Uniti d’America +29%.

Le missioni internazionali, la partecipazione a fiere e a workshop, l’organizzazione di fam trip per tour operator e blogger che numerosi chiedono di poter visitare la città, nonché la sinergia con ambasciate, ENIT ed istituzioni stanno portando i loro frutti. Da sottolineare in particolare la grande visibilità che Cremona sta avendo sul mercato turistico cinese grazie al progetto di marketing territoriale Welcome Chinese, che si sta realizzando grazie alla collaborazione e al sostegno della Camera di Commercio di Cremona e di Regione Lombardia. Le numerose missioni in Cina per la partecipazione ad eventi di portata internazionale e la presenza della nostra città ad alcune delle fiere turistiche più importanti dell’area orientale, ha permesso di strutturare rapporti con alcuni dei principali tour operator cinesi.

Il CTT appunto, il secondo più importante tour operator in termini di numero di turisti in uscita dalla Cina ha inserito Cremona nei tour italiani e nel marketing plan elaborato per il prossimo biennio stima di portare a Cremona circa 5.000 turisti cinesi. I primi gruppi, circa 200 persone, sono in arrivo nei prossimi mesi di maggio e giugno. Sempre nell’ambito del progetto Welcome Chinese, Cremona sarà presente alla fiera turistica ITB che si terrà a Shanghai dal 15 al 17 maggio prossimo. Ricca è poi l’agenda di appuntamenti con tour operator e agenzie di viaggio che si sta costruendo per continuare a promuovere la città, la sua vocazione musicale e liutaria, e l’intero territorio.

Il secondo aspetto positivo che si evidenzia dall’analisi dei dati e che mette in risalto il grande lavoro di squadra coordinato dal Comune di Cremona fra il settore turistico e quello culturale, fra gli enti pubblici e privati, è quello relativo alla destagionalizzazione di arrivi e pernottamenti turistici. Per Cremona, infatti, l’alta stagione ha sempre coinciso con la stagione autunnale, con qualche punta nei mesi primaverili: nel 2018, tuttavia, accanto ad ottobre con i suoi 7.555 arrivi e 14.592 pernottamenti, si afferma maggio come il secondo mese che registra il maggior numero di turisti con 7.431 arrivi e 14.058 pernottamenti, al terzo posto si colloca luglio con 6,714 arrivi e 13.753 pernottamenti. Molto bene anche i flussi duranti i mesi di febbraio, marzo e dicembre che segnano un incremento nel quinquennio 2014-2018 di circa 2.000 arrivi, segno che la città sta diventando una destinazione turistica attrattiva tutto l’anno.

Questo dimostra che gli sforzi degli operatori pubblici e privati nel rendere Cremona interessante ed accogliente in diversi momenti dell’anno con proposte culturali e turistiche rappresenta un continuo stimolo per visitare la nostra città.

© Gianluca Galimberti Sindaco 2019, All rights reserved