Con Stradivari e Monteverdi a Praga per progetti di cultura, turismo e sviluppo

Continuiamo a portare nei network internazionali l'energia di Stradivari e di Monteverdi innovata attraverso il Sistema Cremona per costruire alleanze che favoriscano progetti culturali, di turismo ed economia.

Presso la residenza del Sindaco, alla presenza di Eliska Kaplicky Fuchsova, Presidentessa della Commissione Cultura, Patrimonio, Mostre, Turismo e Relazioni internazionali del Comune, di Aldo Amati, Ambasciatore italiano, e dei principali rappresentanti delle istituzioni culturali locali, abbiamo presentato il Sistema Cremona a Praga. Abbiamo introdotto la città con particolare attenzione alle attività di ricerca (i laboratori al Museo del Violino), alle novità nel campo della formazione (il primo corso di laurea in Italia in Restauro di Strumenti musicali e scientifici presso Musicologia e il Master in acustica presso il Politecnico), alle Celebrazioni Monteverdiane 2017 per i 450 anni dalla nascita di Claudio Monteverdi.
Cremona ha una originalità. Il trinomio studio del suono, musica e violini, rende la nostra città unica al mondo. Siamo qui per promuoverci ma anche per costruire sinergie tra istituzioni culturali. Perché gli amministratori passano, ma le istituzioni restano e ai politici compete creare occasioni affinché le istituzioni si parlino e lavorino insieme creando progetti di cultura e di turismo che vogliono dire lavoro e sviluppo.

Con me Lisa Navach, referente per il Teatro Ponchielli dei progetti artistici Festival Monteverdi, Paolo Bodini, Presidente di Friends of Stradivari, Angela Romagnoli del Dipartimento di Musicologia presso la sede di Cremona dell’Università di Pavia. Si sono esibiti Tomáš Hála alle tastiere e Zuzana Koprilova al canto.

Al termine, un workshop organizzato dal Comune di Cremona in sinergia con l’Enit di Vienna e grazie alla partecipazione dell’agenzia Guindani Viaggi, con tour operatori di Praga. 

Il Sistema Cremona a Shanghai
© Gianluca Galimberti Sindaco 2019, All rights reserved