Adottato in Giunta il Piano Triennale delle Opere Pubbliche: più manutenzioni, non opere faraoniche

Abbiamo adottato in Giunta il Programma Triennale delle Opere Pubbliche 2015-2017, su proposta dell'assessore al Territorio Alessia Manfredini, nella seduta odierna.

Abbiamo adottato in Giunta il Programma Triennale delle Opere Pubbliche 2015-2017, su proposta dell’assessore al Territorio Alessia Manfredini, nella seduta odierna. Queste le principali novità: una nuova categoria denominata ‘Rigenerazione urbana’, attenzione alla ciclabilità e previsione di opere non faraoniche, ma legate alla manutenzione di edifici, scuole, giardini, parchi giochi, impianti sportivi, strade e marciapiedi.

Nel 2015, per le opere pubbliche, intendiamo stanziare 15 milioni e 602 mila euro destinati soprattutto a progetti ed interventi di manutenzione straordinaria per edifici pubblici diversi, scuole, aree verdi, parchi giochi, impianti sportivi e per la realizzazione di piste ciclabili che faranno parte del Biciplan (piano della rete delle piste ciclabili) una priorità per l’Amministrazione. All’interno della rigenerazione urbana abbiamo collocato interventi significativi riguardanti, in particolare, l’arredo urbano, il rifacimento dell’illuminazione pubblica e l’efficientamento energetico.

Per quanto riguarda le scuole, segnaliamo interventi di manutenzione sui 4 asili nido, sulle 15 scuole per l’infanzia, sulle 14 scuole elementari. Nell’ambito dell’impiantistica sportiva abbiamo inserito le opere di manutenzione straordinaria e di completamento, con particolare riferimento alle coperture ed ai rivestimenti per il recupero integrale dell’esistente (palestra Cavatigozzi, piscina convertibile, Bocciodromo), nonché la riqualificazione dei campi da calcio periferici. Abbiamo riservato particolare attenzione anche ad immobili diversi di proprietà comunale dedicati ad attività culturali, quali il Museo Civico (impiantistica, climatizzazione della Sala del ‘400, manutenzione straordinaria sale ex Stradivariano) ed il Teatro Ponchielli (rifacimento pavimento sala cori). Attenzione anche alla palazzina della Croce Rossa previsto una manutenzione straordinaria. Previsto anche lo stanziamento per gli interventi di manutenzione straordinaria di edifici ERP: 500 mila euro per il 2015.

Ma guardiamo anche ai quartieri: manutenzione straordinaria dei centri sociali per anziani e sedi dei comitati di quartiere (Boschetto, Bagnara e San Felice), interventi sui cimiteri delle frazioni, sulle piste ciclabili di collegamento con la città (Cremona-Cavatigozzi, Boschetto e via Mantova, e via Sesto/Picenengo), ampliamento della strada tra S. Felice e San Savino.

Per la manutenzione straordinaria di strade e marciapiedi abbiamo previsto uno stanziamento di 1,5 milioni nel 2015, nonché la riqualificazione dell’asse viario via Persico-Maristella.

Negli interventi per la viabilità e le infrastrutture abbiamo inserito, tra gli altri, la messa in sicurezza di via Dante e il progetto della pista ciclabile di viale Trento Trieste, il progetto per la realizzazione di un nuovo parcheggio alla stazione simile a quello attuale, la riqualificazione di via Giordano e di via Mantova. Nel Programma delle Opere Pubbliche abbiamo inserito anche la stesura del progetto preliminare per l’eliminazione del passaggio a livello di via Ghinaglia.

Infine, sempre quanto riguarda la viabilità, nello schema del programma delle Opere Pubbliche abbiamo previsto per l’anno 2015 le seguenti voci: varchi e rimodulazione ZTL e allargamento area pedonale, installazione rete rilevamento flussi di traffico, plessi scolastici – accessibilità e mobilità sostenibile.

Le risorse previste per il triennio 2015/2017 sono pari a 42.517 .000,00 euro.

La delibera rimarrà esposta all’Albo Pretorio per 60 giorni consecutivi. Successivamente il Programma Triennale delle Opere Pubbliche sarà trattato in sede di commissione e quindi approderà in Consiglio comunale per l’approvazione.

© Gianluca Galimberti Sindaco 2019, All rights reserved