Accoglienza turistica, verso un accordo con Provincia e Camera di Commercio

Andiamo verso un accordo tra la Provincia di Cremona, il Comune di Cremona e la Camera di Commercio di Cremona per l’attivazione, la gestione, l’organizzazione delle attività di promozione e dei servizi di accoglienza turistica di Cremona, del territorio cremonese e la realizzazione di azioni di valorizzazione dell’offerta turistica.

A seguito della Legge Regionale 8 luglio 2015 n. 19 “Riforma del sistema delle autonomie della Regione e disposizioni per il riconoscimento della specificità dei territori montani in attuazione della legge 7 aprile 2014, n. 56”, la Provincia di Cremona sta operando una riorganizzazione delle funzioni legate al turismo e del personale ad esse assegnato, anche in ottemperanza agli accordi bilaterali in via di definizione con Regione Lombardia.

Come ha detto l’Assessore Barbara Manfredini anche nella Commissione consiliare Commercio e Turismo, presieduta dal consigliere Paolo Carletti, in attesa che la Giunta regionale determini i criteri per l’istituzione delle strutture d’informazione e accoglienza turistica, la programmazione, le modalità di svolgimento dei loro servizi, abbiamo deciso di sottoporre a Regione Lombardia la proposta di una forma di gestione sperimentale proprio di questi servizi così come formulata nella bozza di accordo tra la Provincia di Cremona, il Comune di Cremona e la Camera di Commercio.

La volontà comune delle Istituzioni che sottoscriveranno l’accordo è salvaguardare la continuità di un servizio che è da ritenersi fondamentale e tutelare le professionalità ad esso collegate, peraltro innovandolo secondo lo spirito della Legge Regionale n. 27 del 1° ottobre 2015, che individua le Camere di Commercio quali interlocutori di Regione Lombardia, con i quali promuovere e sviluppare progetti e iniziative per l’attrattività turistica e integrata del territorio di riferimento.

L’accordo si basa infatti su una visione unitaria delle linee di sviluppo dell’offerta turistica declinata nei peculiari temi attrattivi del territorio, disciplina la costituzione di una specifica Struttura di promozione, informazione e accoglienza turistica del Comune di Cremona, con competenze di sviluppo turistico del territorio cremonese, ne definisce funzioni e organizzazione, oltre naturalmente a stabilire le modalità di concorso degli Enti sottoscrittori alla gestione associata del servizio.

In particolare l’accordo prevede che venga costituito un Comitato di coordinamento degli enti sottoscrittori, con sede presso il Comune di Cremona. A tale organismo spetterà il compito di definire annualmente la programmazione delle attività e delle linee di intervento in materia di sviluppo turistico, nonché le presenze a eventi fieristici nazionali e internazionali, ed individuare inoltre le strategie di comunicazione e di fundraising. Il fabbisogno annuale sarà determinato in base a tale programmazione.

Il Comitato di coordinamento si attiverà innanzitutto per includere nell’accordo i Comuni del territorio già attivi nel campo dello sviluppo turistico, in particolare Crema e Casalmaggiore, quindi tutte le realtà pubbliche e private utili a rappresentare in modo esaustivo la provincia di Cremona e il tessuto imprenditoriale rappresentato dagli operatori turistici del territorio. Spetterà inoltre al Comitato verificare periodicamente l’andamento del servizio di Promozione, Informazione e Accoglienza Turistica, con particolare riferimento alla analisi dei dati dei flussi relativi all’utenza.

© Gianluca Galimberti Sindaco 2019, All rights reserved