Abbiamo approvato il piano del diritto allo studio 2016/2017: sosteniamo oltre 15mila alunni

Abbiamo approvato in Consiglio comunale, su proposta della vice sindaco con delega all’Istruzione Maura Ruggeri, il Piano del diritto allo studio per l’anno scolastico 2016/2017.

Il Piano, che contiene tutti gli interventi ed i servizi di competenza comunale finalizzati a sostenere la frequenza ed il successo formativo dei ragazzi e l’offerta formativa delle scuole, vede un forte investimento dell’Amministrazione comunale (il budget complessivo corrisponde a 3.703.150 euro, con un impegno di spesa sul settore politiche educative di 460.000 euro) e costituisce una ulteriore conferma della priorità che l’ambito educativo e formativo rappresenta. Nell’anno scolastico 2016/2017 la popolazione scolastica della città che beneficerà degli interventi economici comunali è, complessivamente, di 15.078 alunni.

L’impegno economico sostiene tutta una serie di servizi collegati al diritto allo studio quali la mensa, il trasporto scolastico per gli alunni, l’assistenza alla persona in ambito scolastico, le borse di studio, la spesa per il materiale di supporto alla didattica delle scuole ed i contributi per le scuole statali e paritarie.

Nel piano è prevista non solo la conferma di questi fondamentali interventi, ma anche la prosecuzione di una nuova modalità di collaborazione con tutte le realtà scolastiche che si sono messe in rete intorno a progettualità condivise con l’Amministrazione: la finalità è realizzare progetti inerenti alcuni filoni trasversali e fondamentali per connotare e valorizzare l’offerta formativa sul territorio.

Gli assi su cui abbiamo lavorato con le scuole riguardano il rapporto scuola/territori e la scuola considerata come bene comune, bene della comunità. Abbiamo deciso di concentrare le risorse sui progetti finalizzati a prevenire la dispersione scolastica, a promuovere esperienze di scuola aperta oltre il normale orario scolastico, a sostenere il successo formativo dei ragazzi attraverso il potenziamento dell’apprendimento della lingua inglese, di sostenere i percorsi di alfabettizzazione degli alunni stranieri, di prevenire forme di disagio degli adolescenti attraverso una rete di sportelli di ascolto, di potenziare gli interventi di alfabetizzazione musicale attraverso progetti innovativi come “il violino va a scuola”, a sostenere i percorsi di orientamento in ambito scolastico. Ogni progetto riguarda una rete di scuole con l’individuazione di una scuola capofila e la metodologia individuata è quella coprogettazione.

Mi associo alla Vicesindaco Maura Ruggeri: esprimiamo un sincero ringraziamento a tutte le scuole per il grande impegno ed il lavoro trasversale che stanno portando avanti. Auspichiamo di arrivare a definire un vero e proprio patto formativo, sulla base degli sviluppi e degli esiti della importante sperimentazione avviata con il diritto allo studio, che renda sempre più stabile e condivisa la collaborazione con le reti di scuole.

© Gianluca Galimberti Sindaco 2019, All rights reserved