On-line il nuovo sito del turismo di Cremona. Gli operatori possono pubblicare e vendere le loro proposte!

È online il nuovo portale dedicato al turismo del Comune di Cremona (www.turismocremona.it). Lo abbiamo presentato con l’Assessore alla Città Vivibile e Rigenerazione urbana Barbara Manfredini, il Direttore Generale di Explora Giorgio KindinisIlaria Casadei in rappresentanza della Camera di Commercio di Cremona, e Paola Milo, responsabile del Servizio Promozione, Informazione e Accoglienza Turistica del Comune di Cremona.

Aspetto accattivante e di facile consultazione, il portale del turismo di Cremona, che racconta il capoluogo e tutto il territorio, è sviluppato all’interno dell’ecosistema digitale turistico regionale curato da Explora e Regione Lombardia. Lo strumento mette in connessione tutta la rete regionale degli Infopoint, delle realtà territoriali e degli operatori, per facilitare lo scambio reciproco di informazioni e aumentarne la diffusione e la visibilità, sia su scala locale che regionale, attraverso i canali di inLombardia.

L’iniziativa del nuovo sito del turismo, che sostituisce quello precedente ormai obsoleto, è stata fortemente voluta dall’Amministrazione comunale che ha assunto la gestione dell’Infopoint nel giugno 2016 e fa parte di una serie di azioni, in atto e in programma, per potenziare i servizi turistici. Il portale infatti si aggiunge ad altri interventi come l’estensione dell’orario di apertura dell’Ufficio Informazioni.

Come ha dichiarato l’Assessore Barbara Manfredini, quanto realizzato è frutto di una lavoro davvero impegnativo che ha visto la collaborazione e il contributo di numerosi Settori e Servizi del Comune, ad iniziare dal Servizio ITC-Agenda Digitale, nonché della Camera di Commercio. Il nuovo portale rappresenta per il nostro territorio una svolta che si può a giusta ragione definire epocale non solo perché dinamico e aperto al contributo di altri soggetti, ma per l’approccio decisamente innovativo sia a favore dei turisti, sia a favore di tutti gli operatori del settore che, finalmente, hanno a disposizione uno strumento adeguato ad esigenze che sono mutate e che muteranno. Un sito che si arricchirà sempre più di contenuti ed informazioni. Un vero e proprio lavoro di squadra che ha permesso all’Infopoint di Cremona di essere il primo in Lombardia a poter avere un sito sviluppato da Explora in armonia con quello della Regione.

Raggruppate in quattro filoni principali – Luoghi, Momenti, Eventi e Pianifica – le informazioni raccolte nell’ecosistema spaziano dalla carrellata di luoghi da visitare ad attività che facilmente si possono organizzare sul territorio, all’elenco dei più interessanti eventi culturali in cartellone nei teatri, nelle piazze, nei musei, nei ristoranti cremonesi. La funzione “Pianifica”, inoltre, permette al turista desideroso di visitare Cremona e provincia di pianificare il suo viaggio in base ai propri interessi, di prenotare un hotel, l’ingresso a una mostra, a una visita guidata o a un concerto.

Gli amanti del turismo attivo e green trovano spunti per assaporare una natura ancora incontaminata in percorsi a piedi, in bicicletta o a cavallo. Gli appassionati di cultura troveranno un patrimonio straordinario di storia e tradizione in palazzi, cinte murarie, musei. Agli estimatori della buona tavola sono dedicate le gustose proposte della tradizione locale declinate per stagione, e per tutti, invece, sono le proposte del lifestyle cremonese, fatto di shopping, vita quieta, aperitivi sul fiume, buona musica, sport e arte. Ma il nuovo portale si propone come straordinario strumento di lavoro anche per gli operatori del settore, sempre desiderosi di intercettare potenziali turisti in modo strategico.

Come ha detto Giorgio Kindinis, che con il suo staff ha affiancato quello dell’Infopoint di Cremona nelle varie tappe per la messa online del sito, l’ecosistema digitale turistico di Regione Lombardia, in cui si inserisce il portale del territorio cremonese, rappresenta per la filiera uno strumento di raccolta dati e informazioni sui propri utilizzatori, visitatori e operatori e un supporto nell’attività di customer care. Con la creazione di un unico repository dove confluiscono le informazioni provenienti da Explora, Infopoint, operatori turistici, DMO e istituzioni, gli operatori e i territori potranno accedere a dati qualificati e ampliare di conseguenza la loro offerta di servizi turistici, diventando sempre più competitivi.

Questo sito racconta ciò che siamo, ciò sono Cremona e il territorio. In questo sito ci sono non solo le nostre eccellenze, ma le nostre offerte e le nostre imprese. E tutto nella rete regionale. È un bellissimo lavoro di sistema che si inserisce nelle azioni che stiamo portando avanti a favore del turismo e che stanno dando ottimi risultati, i numeri dei turisti in città e i riscontri degli operatori li certificano. È uno strumento che può essere arricchito dagli enti pubblici e dai privati. Anche questo vuol dire migliorare la presentazione della città per continuare ad attrarre visitatori e turisti, dall’Italia e dall’estero, a beneficio dell’economia e delle imprese locali.

Grazie al nuovo sito gli operatori dotati di credenziali potranno inoltre inserire e vendere le loro proposte, che verranno poi moderate dall’Infopoint: sarà così possibile elaborare, condividere, comunicare informazioni sul prodotto turistico in modo più efficiente, attività di marketing efficaci e ridurre i costi per la produzione di materiale informativo. Un nuovo modo coordinato e sempre più al passo con i tempi dell’era digitale di presentare la città e il territorio, con l’obiettivo di accrescere l’attrattività e l’appetibilità di Cremona e del suo territorio, a vantaggio dell’economia locale.

La chiusura dell’Ibis incide sugli arrivi in strutture, ma turisti in crescita

Sbarchiamo sul mercato turistico in Cina: marketing su piattaforme cinesi e link con aeroporti

Come sistema Cremona, nell’anno Europa-Cina, sbarchiamo sul mercato turistico cinese. Siamo la prima città in Lombardia ad aderire al programma ‘Welcome Chinese’, certificazione emessa dalla China Tourism Accademy (Cta), unica riconosciuta dal governo cinese, per la promozione delle destinazioni e delle attività turistiche del territorio cremonese nei network in crescita del paese del Dragone. Una iniziativa del Comune di Cremona, in sinergia con Camera di Commercio e Reindustria.

I numeri del turismo cinese sono davvero significativi. Dal 2013 la Cina è uno dei maggiori mercati turistici del mondo, sia in termini di viaggi, sia in termini di spesa. Nel 2017 sono stati registrati 129 milioni di viaggi oltre frontiera per una spesa totale di 110 miliardi di dollari. Il flusso verso l’Europa è in aumento, oltre 18 milioni di presenze nel 2017 con un incremento del 3% rispetto agli anni precedenti e con una spesa pro capite di 1.485 euro. I profili dei turisti cinesi sono cambiati negli ultimi anni e risultano decisamente interessanti con un aumento del profilo free indipendent traveller e con un potere di acquisto elevato: i turisti cinesi utilizzano molto il web e i social (quelli consentiti dal Governo cinese), amano fare shopping, desiderano sperimentare la cucina locale e sono portati a visitare mete anche non tradizionali.

Per intercettare questi flussi con un conseguente indotto economico sul tessuto locale, grazie all’adesione al programma ‘Welcome Chinese’ Cremona sarà presente attraverso una mirata campagna promozionale presso tour operator e travel agency, fiere di settore e sulle piattaforme cinesi Weibo, WeChat, YouKu (considerando che le piattaforme tradizionali in uso in Occidente non sono fruibili in Cina). Questo consentirà di comunicare Cremona come destinazione turistica in maniera mirata ai turisti cinesi. Non solo promozione, però. Il progetto prevede di creare un link fra Cremona e gli aeroporti che hanno già ottenuto la certificazione ‘Welcome Chinese’ come l’aeroporto Gu- glielmo Marconi di Bologna che ha già in programma voli charter diretti da alcune delle più impor- tanti località cinesi (60 in programma nel 2018 con una stima di 32mila viaggiatori) e Orio al Serio di Bergamo. Questi collegamenti sono cruciali per favorire il flusso dei turisti cinesi verso la città di Cremona e il territorio e da qui verso altre destinazioni lombarde ed italiane. Inoltre, sarà consolidata la partnership con altre aziende certificate ‘Welcome Chinese’ come Fidenza Village che nel 2017 ha avuto un incremento del 24% di presenze cinesi.

Continuiamo in questo modo a promuovere la città e il territorio presso i principali network internazionali con l’intenzione di attrarre sempre più persone in città e aumentare l’indotto economico a beneficio di tutto il tessuto locale.

Cremona al lancio dell’anno del turismo Europa-Cina

Turismo e commercio: con Associazioni e Fiera abbiamo vinto il bando regionale per pacchetti “musica e cibo”

Il progetto punta sugli elementi identitari di Cremona (la musica, la liuteria e l’agroalimentare) per favorire il turismo e lo sviluppo economico e si inserisce nel percorso intrapreso dall’Amministrazione comunale con la Regione Europea della Gastronomia. I ristoratori e i produttori del territorio cremonese, i buyer interessati alla città come destinazione turistica, commercianti e artigiani, insieme ai partner di progetto saranno dunque impegnati in prima linea nel valorizzare l’offerta gastronomica integrandola nella proposta culturale, musicale e artistica della città, nel favorire la conoscenza di Cremona nei mercati di maggior traino e interesse, con particolare attenzione all’Europa e all’Oriente.Il progetto prevede attività di promozione attraverso l’organizzazione di percorsi turistici alla scoperta della città e del suo territorio, rassegne gastronomiche, educational tour per tour operator interessati a Cremona, il coinvolgimento di blogger e influencer e una forte campagna sui social network gestiti dall’Infopoint di Cremona.

Come ha detto l’Assessore con delega al Turismo Barbara Manfredini, ancora una volta la sinergia tra pubblico e privato si è rivelata vincente. La crescita del turismo enogastronomico è un fatto assodato non solo in Lombardia ma in tutto il Paese. Veicolare Cremona attraverso il binomio cibo e musica è una azione chiave della promozione turistica della città intesa come sviluppo economico. Vogliamo portare il turista interessato alla musica a degustare nei numerosi ristoranti, locande o trattorie della città e del territorio e ad acquistare i prodotti tipici che ben rappresentano la nostra terra. Inoltre, vogliamo indirizzare il turista gourmand a prendere parte ad uno dei tanti concerti, esposizioni, eventi musicali o a visitare le botteghe di liuteria di cui Cremona è ricca. Cibo e musica sono due elementi di attrazione che per anni sono stati tenuti separati, mentre ora li fondiamo per offrire al turista una proposta di visita integrata e attrattiva.

Cremona e lo Stradivari incantano europei e cinesi. La città all’anno del turismo Europa-Cina a Venezia

Lo Stradivari e il Sistema Cremona incantano europei e cinesi al Casinò di Venezia. Successo della città all’inaugurazione dell’anno del Turismo Europa-Cina avvenuto nel capoluogo veneto alla presenza del Sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, della Commissaria europa Elzbieta Bienkoeska e dei massimi operatori del turismo europei e cinesi. L’evento a Venezia è stato organizzato da European Travel Commission, ETOA, Welcome Chinese, Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, Regione Veneto e Comune di Venezia. 

Nei discorsi conclusivi della manifestazione, ho esaltato il sistema Cremona, unico al mondo, sottolineando il lavoro che la città sta facendo per accogliere di più e meglio i turisti cinesi e per promuovere con ancora più intensità ed efficacia Cremona in Cina. Come ho detto nel mio intervento in lingua inglese, solo la cultura con forti radici ci può salvare. Solo la cultura può creare frutti nuovi anche nell’incontro con altre culture, cercando con linguaggi differenti di fare un’unica musica, una musica universale e di pace. Musica universale come quella dello Stradivari Lam, suonato dalla violinista Aurelia Macovei al termine dell’evento, eccezionalmente all’interno del museo di Wagner. 

Erano presenti all’iniziativa internazionale, l’Assessore con delega al Turismo Barbara Manfredini, il Presidente della Commissione Cultura Luca Burgazzi, la Dirigente alla Cultura, Musei e City Branding del Comune Maurizia Quaglia, la responsabile dell’Ufficio Turistico Paola Milo, Ilaria Casadei della Camera di Commercio, Virginia Villa, Paolo Bodini e Fuasto Cacciatori del Museo del Violino ed Eva Lerner Lam, proprietaria dello strumento friends of Stradivari custodito presso il Museo del Violino.

Un’altra grande occasione di visibilità e di promozione per la città che sta lavorando intensamente per incrementare i flussi turistici dalla Cina e le sinergie in ambito musicale e liutario, vera e propria eccellenza nel mondo. 

Nuovo Infopoint turistico: nel primo semestre 2017 accessi in crescita del +5,4%

Nel primo semestre del 2017 vi è stato un incremento degli accessi all’Ufficio Informazioni ed Accoglienza Turistica (IAT) di piazza del Comune rispetto allo stesso periodo del 2016: lo scorso anno il totale era di 15819, quest’anno 16676 (+5,4%). Sono in crescita i turisti italiani. Nel 2016 erano stati 11555, da gennaio a giugno di quest’anno il numero complessivo è di 12845. L’affluenza maggiore si riscontra ad aprile, con 3798 accessi, seguono poi maggio e marzo, rispettivamente con 2889 e 2506 accessi.

Per quanto riguarda i turisti stranieri, il dato, sempre comparato allo stesso periodo, è in leggera flessione: da gennaio a giugno 2016 erano stati 4264, 3831 nel 2017. Va però evidenziato che, mettendo a confronto il secondo trimestre del 2016 con quello del 2017, gli accessi degli stranieri è in crescita, a testimoniare che c’è stata una ripresa della loro presenza in città. Il trend segna dunque un segno positivo.

Nel frattempo l’Ufficio Informazioni ed Accoglienza Turistica (IAT), di cui come Comune di Cremona abbiamo assunto le funzioni l’anno scorso, è diventato uno dei nuovi Infopoint regionali caratterizzato con il nuovo brand InLombardia. Il potenziamento di questo fondamentale Servizio è iniziato alcuni mesi fa con l’ampliamento dei giorni e orari di apertura, divenuti ora 7 giorni su 7: un passo significativo volto a rispondere alle esigenze dei turisti che visitano Cremona.

Come ha commentato l’Assessore con delega al Turismo Barbara Manfredini, l’incremento della presenza di turisti italiani è certamente interessante in quanto dimostra che Cremona attrae non solo come città d’arte che ha saputo ritagliarsi un suo spazio nel circuito nazionale, ma anche grazie agli eventi promossi da pubblico e privato, sempre più numerosi e diversificati, che si svolgono ormai in ogni mese dell’anno. L’impegno che si sta profondendo nel costruire parte dei nostri progetti culturali, ma non solo, insieme ad altre città inizia a dare buoni risultati. Ora si tratta di rafforzare ulteriormente la collaborazione tra tutte le realtà presenti sul territorio in modo da consolidare la permanenza nella nostra città dei turisti italiani e stranieri.

Ufficio turistico riconosciuto come Infopoint dalla Regione

Ufficio turistico riconosciuto come Infopoint da Regione. Lavoriamo per ampliare i servizi turistici!

Importanti novità per il Servizio di Informazione e Accoglienza Turistica di piazza del Comune. All’interno della riforma dedicata ai punti di informazione turistica prevista dalla legge regionale, l’Ufficio Informazioni ed Accoglienza Turistica (IAT), di cui abbiamo assunto le funzioni l’anno scorso, è diventato uno dei nuovi Infopoint regionali caratterizzato con il nuovo brand InLombardia. La Regione, dopo aver verificato il possesso dei requisiti, ha emanato infatti il decreto con cui assegna il kit fase 1 per l’adeguamento all’immagine coordinata prevista dal regolamento regionale e dal brand book alla struttura di informazione e accoglienza turistica di piazza del Comune, gestito dal Comune di Cremona, che diventa così Infopoint standard Cremona.

Come ha detto l’Assessore alla Città vivibile e Rigenerazione urbana con delega al Turismo Barbara Manfredini, è un importante riconoscimento che testimonia l’impegno dell’Amministrazione volto ad ampliare i servizi turistici a favore della città e del territorio.

Abbiamo iniziato il potenziamento di questo fondamentale Servizio alcuni mesi fa con l’ampliamento dei giorni e orari di apertura, divenuti ora 7 giorni su 7. Un ulteriore sviluppo dell’orario di apertura è previsto con il prossimo affidamento del servizio che inizierà dal mese di luglio. Già dallo scorso mese di marzo allo IAT si può acquistare l’abbonamento Musei Lombardia che permette di accedere liberamente ai musei, residenze reali, ville, giardini, torri, collezioni permanenti e mostre di Milano e della Lombardia aderenti al circuito. L’Ufficio turistico è diventato l’unico punto di emissione del ‘Passaporto InLombardia’, iniziativa promossa dalla Direzione Turismo di Regione Lombardia con la finalità di stimolare il turista a visitare più luoghi lombardi. Potenziata anche la promozione degli eventi agli operatori turistici. Ed è già in programma la costruzione di un nuovo sito del turismo. Infine, a breve, perfezioneremo l’affidamento della gestione del WI-FI federato con Regione Lombardia per ampliare gli hot spot di connessione gratuita.

Turismo, gli arrivi continuano a crescere: +4% nel 2016

Turismo, gli arrivi continuano a crescere: +4% nel 2016. Pernottamenti si attestano su oltre 130mila unità

Il 2016 è il secondo anno consecutivo di crescita degli arrivi a Cremona, con un incremento del 4%, rispetto al 2015, circa 70.000 unità in più. Il dato è particolarmente positivo se si considera che viene rapportato ad un anno in cui il tasso di crescita degli arrivi è stato a due cifre (+16%) grazie ad Expo. Non si è quindi solo consolidato il numero di arrivi nelle strutture ricettive durante l’anno dell’Esposizione Universale, ma addirittura si è fatto un passo in avanti (+4%), segno che Cremona si conferma sempre più come destinazione turistica interessante.
Per quanto riguarda le presenze (dato che indica quante notti permane in città ogni turista in arrivo), registriamo una leggera flessione (-2%), attestando in 130.461 il numero dei pernottamenti. Dobbiamo considerare che nel 2015 si era registrato un aumento considerevole dei pernottamenti che andavano dai 118.192 del 2014 a 132.837. Questa lieve flessione rispetto all’anno boom dell’Expo non comporta una riduzione della permanenza media dei turisti che si conferma sulle due notti circa (1,9 notti) rispetto all’anno precedente, ma è sicuramente uno stimolo per continuare a promuovere la città nei network nazionali ed internazionali affinché l’aumento degli arrivi registrato negli ultimi anni possa favorire un aumento della permanenza dei turisti in città.
IL RAPPORTO SUL TURISMO NELLA PROVINCIA DI CREMONA

Cremona ancora di più meta del turismo scolastico: itinerari, area web dedicata, student card e diario della gita

Promuovere la città di Cremona nel circuito del turismo scolastico, con una proposta in grado di valorizzare il patrimonio cremonese, le sue specificità e identità con una particolare attenzione al turismo musicale: queste le finalità del progetto del Comune di Cremona “Viaggio musicale. Cremona, la liuteria e la musica tra Oriente e Occidente”, finanziato nell’ambito del bando Cult City, promosso da Regione Lombardia e Unioncamere.

Il progetto, presentato in mattinata a SpazioComune dalla Vice Sindaco Maura Ruggeri e dall’Assessore alla Città vivibile con delega al Turismo Barbara Manfredini, è stato elaborato dal Servizio Informagiovani in stretta sinergia con il Settore Cultura, Musei e City Branding, la Fondazione Museo del Violino “Antonio Stradivari”, la Fondazione Teatro “Amilcare Ponchielli”, l’Istituto d’Istruzione Superiore “Antonio Stradivari” – Scuola Internazionale di Liuteria, l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Claudio Monteverdi” e la Rete musicale scolastica “Piazza Stradivari”. Alla presentazione sono intervenuti i partner che hanno offerto la loro collaborazione e titolari di agenzie di viaggio. 

Come hanno detto vicesindaco Ruggeri e Assessore Manfredini, si tratta di un lavoro molto importante del quale si avvertiva la necessità quale supporto alle scuole di ogni ordine e grado che vengono in viaggio di istruzione a Cremona, alle quali vengono date informazioni e tutti gli strumenti necessari per orientarsi e organizzare una visita ben strutturata. Un’ulteriore modalità per promuovere la liuteria, ma anche tutti i percorsi musicali che sempre di più caratterizzano la nostra città. Abbiamo gettato le basi di uno strumento facilmente fruibile che, grazie alla collaborazione degli attuali partner e di altri che vorranno partecipare, può essere implementato inserendo nuove offerte, quali possono essere, ad esempio, le masterclass oppure le summer school, queste rivolte soprattutto a studenti che provengono dall’estero.

Partendo da quanto già sperimentato in questi anni, è stata creata un’offerta turistica maggiormente organica, in grado di rappresentare per gli studenti una vera e propria esperienza formativa dando loro la possibilità di fruire di percorsi turistici che vedono l’alternarsi di viste tradizionali, laboratori didattici, lezioni/concerto, spettacoli ed eventi.

Le numerose proposte segnalate permetteranno alle classi di personalizzare la propria visita in base a target, tempo a disposizione, obiettivi didattici e specifici interessi. Un’offerta turistica fondata dunque sull’esperienza per favorire la partecipazione attiva degli studenti alla visita nel nostro territorio, la pratica musicale, lo studio di uno strumento e la valenza educativa del “fare musica” con una particolare attenzione alla musica d’insieme. Sono segnalati anche laboratori didattici dedicati alla storia e allo studio del violino e di altri strumenti a corda, audizioni e laboratori di ascolto e dal vivo oltre che, per le scuole ad indirizzo musicale, l’opportunità di instaurare collaborazioni con le scuole cittadine e partecipare ad eventi dedicati.

In questa prima fase progettuale le offerte sono state suddivise in tre itinerari tematici, musicale, museale e monumentale, che, in una seconda fase, verranno arricchiti con percorsi storici, naturalistici e gastronomici. Nella realizzazione delle pagine web è stata prestata particolare attenzione anche all’ottimizzazione per l’accesso attraverso tablet e smartphone.

Per facilitare la conoscenza, l’accesso e la fruizione di tutte le proposte è stata realizzata un’apposita area web, attraverso la quale le scuole potranno disporre di tutte le informazioni utili per progettare la propria visita. L’accesso, che avviene in modo semplice ed intuitivo, consente di visualizzare gli itinerari consigliati; le schede dettagliate dei diversi punti di interesse (complete di indicazioni stradali, di una breve descrizione che rimanda a link di approfondimenti, giorni e orari di apertura, contatti diretti per informazioni e prenotazioni); proposte specifiche per le scuole organizzate per target; esempi di programma dedicati alla musica nonché pensati per offrire agli allievi alcuni spunti per personalizzare il proprio percorso; contatti delle guide turistiche; mappe interattive; indicazioni di tipo logistico – organizzativo (come arrivare, come muoversi, dove dormire, aree per pranzo al sacco, servizi utili in caso di emergenza); indicazioni sull’accessibilità e per la fruizione delle proposte e dei servizi anche da parte degli studenti disabili.

Sono inoltre pubblicati in evidenza le informazioni sulla normativa regionale in materia di turismo ed i contatti delle agenzie viaggi del territorio che hanno condiviso l’idea e la struttura del progetto e che potranno essere di supporto alle scuole in visita a Cremona.

Sono inoltre in fase progettuale altre iniziative nell’ambito del turismo scolastico. E’ prevista l’estensione della Student Card anche agli studenti in gita a Cremona. La Student Card è la tessera progettata dal Servizio Informagiovani che permette agli studenti iscritti presso le sedi universitarie presenti sul territorio di Cremona e Crema di accedere ad una serie di sconti ed opportunità a loro riservati. Per l’anno scolastico 2017/2018 è prevista l’estensione della Student Card anche alle classi in viaggio d’istruzione nella nostra città che potranno avere accesso a sconti, promozioni ed agevolazioni (quali, ad esempio, ristoranti con tariffe dedicate, scontistiche ad hoc per l’acquisto pocket lunch, prodotti tipici, souvenir e artigianato locale, e così via). La Card potrà essere richiesta all’Informagiovani del Comune di Cremona: verrà rilasciato un voucher digitale che i docenti potranno stampare e utilizzare nella data o nelle date del viaggio d’istruzione presentandolo direttamente all’esercizio convenzionato. Le convenzioni sono in fase di attivazione e l’elenco degli esercizi aderenti sarà pubblicato sull’area web del progetto.

Altra iniziativa è il cosiddetto diario della gita. Al termine del viaggio d’istruzione, gli studenti potranno inviare all’Informagiovani una selezione delle foto più belle. Le immagini verranno rielaborate e inserite in un vero e proprio “diario della gita” che i docenti e i ragazzi potranno conservare come ricordo della nostra città. Sarà infine avviata una campagna di comunicazione mirata a promuovere l’offerta in ambito territoriale, nazionale e internazionale.

Turismo musicale, fino ad agosto 1.500 studenti ed insegnanti per studiare e fare musica

Il lavoro che stiamo facendo è lavoro di collegamenti internazionali anche con tour operator. Questa è un’esperienza che si inserisce nel filone del turismo musicale che è filone fondamentale per la  città e indubbio volano di sviluppo economico. Le masterclass anche quest’anno fanno registrare numeri significativi: segno che è fenomeno da consolidare e da accrescere attraverso sinergie internazionali che stiamo coltivando, un lavoro sempre più forte di sistema e di costruzione di proposte da offrire a livello internazionale. In questa linea di azione si inserisce anche il workshop sul turismo musicale, che ci sarà a Cremona ad ottobre, e che metterà a sistema i contatti internazionali raccolti durante le missioni di questi anni.

Come ha detto il Presidente della Camera di Commercio di Cremona, Gian Domenico Auricchio, la musica rappresenta per Cremona una risorsa da valorizzare  anche dal punto di vista turistico. Secondo un’indagine commissionata da Unioncamere, l’industria culturale e creativa ha prodotto nel 2015, il 4,7% del valore aggiunto provinciale e occupato circa 7.300 addetti, pari al  5,4% del totale  provinciale. Va sottolineata, altresì, la capacità moltiplicativa delle attività culturali e creative: per ogni euro di valore aggiunto prodotto da questo segmento, se ne attivano, mediamente, 1,8 euro nel resto dell’economia. E questo è vero in modo particolare per Cremona, dove sono presenti oltre 150 botteghe liutarie: le masterclass permettono di ricreare il fondamentale confronto fra musicisti e artigiani di eccellenza, quali i maestri liutai e archettai,  costituendo occasione di reciproca conoscenza e di potenziali occasioni di vendita.

Tra le iniziative inserite nel “Progetto Masterclass” , organizzato dalla Camera di Commercio di Cremona, con il patrocinio e la collaborazione di Regione Lombardia e dei Comuni di Cremona, Crema e Casalmaggiore, in collaborazione con l’Istituto Monteverdi, la Scuola Internazionale di Liuteria, il Consorzio Liutai “Antonio Stradivari” Cremona e il Coordinamento Bande Musicali di Cremona, dal 2 aprile al 14 maggio 2017 si terrà la rassegna “Orchestre di Primavera” che vedrà la partecipazione di orchestre giovanili e amatoriali.

La rassegnaOrchestre di Primavera – che rappresenta una novità nel panorama musicale cremonese – debutterà con il Playday Esta in programma domenica 2 aprile alle ore 16, presso l’Auditorium della Camera di Commercio. Giovani musicisti, tra cui anche numerosi cremonesi, suoneranno nell’ensemble orchestrale che si costituirà per l’occasione. Ospite della giornata sarà l’Orchestra dei giovanissimi della Scuola Tartini di Lubiana (Slovenia).

Dall’Irlanda arriverà la Clongowes Wood Youth Orchestra con un concerto in programma il 7 aprile, alle ore 12, presso il Cortile della scuola di Liuteria e, in caso di maltempo, presso l’Auditorium della Camera di Commercio di Cremona.

Sabato 8 aprile sarà la volta dell’australiana Wesley College Orchestra con un concerto in programma alle ore 21.00, presso l’Auditorium della Camera di Commercio di Cremona.

Dall’Austria arriverà la Stadt Orchestra Feldkirch che si esibirà martedì 11 aprile alle ore 21.00, presso l’Auditorium della Camera di Commercio di Cremona e mercoledì 12 aprile alle ore 18.00, presso la Chiesa di San Bernardino – Auditorium Manenti di Crema.

L’olandese Utrecht Student Orchestra si presenterà al pubblico cremonese con un concerto in programma domenica 30 aprile alle ore 17.30, presso la Camera di Commercio di Cremona.

Venerdì 12 maggio alle ore 18.45 presso il Duomo di Cremona sarà poi la volta dei musicisti svizzeri dell’orchestra StadtMusik Zug Orchestra – con un concerto in collaborazione con il Coordinamento Bande Musicali Cremona.

Terminerà il programma primaverile la Rassegna Nazionale dell’Esta Italia, domenica 14 maggio a partire dalle ore 14.30, con l’esibizione di giovani talenti provenienti da tutta Italia presso l’Auditorium della Camera di Commercio.

Tutti gli appuntamenti saranno ad ingresso libero e gratuito.

Dopo la rassegna di primavera toccherà all’ormai consolidato appuntamento del “Cremona Summer Festival” che avrà un’anteprima a partire da giugno e si snoderà tra corsi di musica e concerti fino a metà agosto.

Turismo musicale, per il 2016 previste già 1630 persone
123