Al Maristella 100mila euro per attraversamenti pedonali sicuri e “onda verde”

Abbiamo presentato il progetto all’Assemblea pubblica del quartiere. Con me, nella nuova sede de Comitato di Quartiere, gli assessori Rosita Viola, Barbara Manfredini e Alessia Manfredini, il Comandante della Polizia Locale Pierluigi Sforza, il Dirigente del Settore Lavori Pubblici Marco Pagliarini, il Direttore di Servizi per Cremona Paolo Fulvio e il presidente del Comitato di quartiere Giovanni Cavallieri.

Per risolvere alcuni problemi di sicurezza e di viabilità in via Persico, sollevati da tempo dai residenti, anche nella eventuale direzione della rimozione dell’autovelox (affittato e posizionato dalla precedente Amministrazione), dopo un percorso di confronto con il Comitato di Quartiere, abbiamo deciso di proseguire con gli interventi sul Maristella, investendo 100mila euro (con apposita variazione di bilancio) in un sistema appositamente studiato dai tecnici che prevede l’introduzione di tre nuovi attraversamenti pedonali-ciclabili e di un sistema semaforico che consenta di mantenere una sorta di ‘onda verde’ ai 50 chilometri orari, oggi garantita dalla presenza dell’autovelox. Nel dettaglio, il sistema prevede:
– un attraversamento pedonale semaforizzato all’intersezione con via Vallerana, attuato da pulsante pedonale, interfacciato con sistema d’illuminazione;
– due attraversamenti pedonali illuminati, uno all’intersezione con via Porcellasco e uno in via Persico 185, corredati di impianti di segnalazione lampeggiante e d’illuminazione notturna a potenza variabile;
– un nuovo semaforo all’intersezione con via Santa Cristina in prossimità dell’attraversamento ciclo-pedonale esistente.

Abbiamo già previsto la realizzazione di monitoraggi e rilevamenti dei flussi veicolari e delle velocità medie, dati sulla base dei quali fare le necessarie valutazioni rispetto alla necessità o meno di ulteriori interventi, sempre con l’obiettivo della sicurezza e della moderazione della velocità.

L’intervento si aggiunge ad una serie azioni messe in atto in questi due anni e mezzo nel quartiere: asfaltatura del primo tratto di via Persico, posizionamento di un nuovo impianto di videosorveglianaza, attivazione del controllo di vicinato coordinato dalla Polizia Locale, effettuate piccole ma significative migliorie al percorso ciclabile per renderlo più sicuro. Inoltre, nell’ottica della sinergia tra pubblico e privato portata avanti anche per altre strutture o attività, abbiamo voluto supportare la Sported Maris nella riqualificazione del complesso sportivo del quartiere e abbiamo attivato un percorso per la riqualificazione condivisa del più grande spazio verde del quartiere, di proprietà condominiale, attualmente non valorizzato.

Il nuovo progetto sulla viabilità di via Persico è un progetto concreto per il quale abbiamo investito risorse significative e che va a coprire una parte molto estesa della strada, studiato alla luce delle rilevazioni sui flussi e dei cambiamenti avvenuti in questi anni nel quartiere, come la nuova Chiesa e la nuova area residenziale. L’intervento, che partirà nei primi mesi del 2017, risponde alle esigenze più volte espresse dai cittadini di sicurezza e di miglioramento della viabilità.

E’ un intervento che ci impegniamo a verificare, sempre in sinergia e in contatto con il Comitato di quartiere.

Vandali alle santelle, gesto stupido e incivile. Già avviata la procedura per ritinteggiatura

I competenti uffici comunali hanno già avviato la procedura per individuare la ditta che eseguirà l’intervento. Mentre proseguono le indagini da parte della Polizia Locale per individuare chi ha compiuto questi atti di sfregio alle due edicole devozionali, particolarmente care ai residenti ed ai passanti in quanto luoghi di raccoglimento e preghiera, l’Amministrazione ha deciso infatti che vengano al più presto restituite al loro originario decoro.

Sono gesti di inciviltà, stupidi e irrispettosi. Inaccettabili da parte della nostra amministrazione e della città intera. Li condanniamo con forza e siamo già al lavoro. Abbiamo immediatamente attivato gli uffici tecnici per provvedere alla sistemazione delle santelle e, attraverso la nostra Polizia Locale, faremo tutto quanto è possibile fare per individuare i responsabili.