Galimberti day (parte 1): “La politica deve ridire la sacralità delle istituzioni”

Gran finale per la campagna elettorale di Gianluca Galimberti. In tanti hanno partecipato alle iniziative del pomeriggio, diffuse per la città. Alcuni ragazzi si sono sfidati a basket in un parco Sartori animato da dj set e trucca bimbo. Contemporaneamente frisbee allo Zaist con animazione per i più piccoli e calcetto a S. Abbondio. Anche le biciclette protagoniste dell’iniziativa di coalizione a sostegno del candidato sindaco con una biciclettata da San Felice a piazza Stradivari. Qui, intorno alle 19.30, Gianluca Galimberti ha tenuto un primo discorso dal palco. Il candidato sindaco ha ricordato la strage di Capaci, nell’anniversario della morte di Giovanni Falcone, di sua moglie e della sua scorta, e Paolo Borsellino. “Avevo 24 anni quando successero quei fatti – ha detto Gianluca Galimberti – Per me fu angosciante. Mi chiedevo come dare una risposta. Studiare, lavorare, fare volontariato è una risposta. Ma penso che vi sia anche una politica che debba dare una risposta a questi fatti, debba ridire la dignità e la sacralità delle istituzioni”.

“Mi viene in mente anche don Puglisi – ha proseguito Galimberti – La vera lotta alla mafia parte dal ricostruire luoghi di coesione in città. Noi, oggi, veniamo da un giro tra Po, Zaist e S. Abbondio. In ognuno di questi luoghi, c’erano giovani e bambini che giocavano insieme. È poca cosa, ma è tantissimo. La nostra città deve svegliarsi e dire che è importante stare insieme. Serve umiltà, serve mitezza. Il primo cittadino non deve essere primo, ma ultimo a servizio degli altri”.

“La libertà della politica – ha dichiarato dal palco il candidato sindaco – è al servizio dei giovani che non trovano lavoro e che sono obbligati ad andare via da Cremona, a servizio degli anziani e dei più fragili. È più faticosa la vita normale dei cittadini. La politica deve inchinarsi alla quotidianità delle persone”.

“Noi – ha concluso Galimberti – diciamo che le parole contano e che le parole sono sostanza se dietro c’è un progetto e c’è una testimonianza di vita. Questa città ha bisogno di un grande progetto. Di una politica nuova che riparta dal cittadino”.

Galimberti: cambiare la città che non spera più

Intervista a Gianluca Galimberti da parte del giornalista della Provincia Gilberto Bazoli. Venti domande sul programma, sugli altri candidati e sulle prossime mosse politiche. “Galimberti: cambiare la città che non spera più”, il titolo del pezzo.

Scarica pdf dell’articolo della Provincia

Aiuta Fare nuova la città: dai #buonenuove point all’operazione 10×10

Ecco le comunicazioni importanti, date all’incontro dei collaboratori avvenuto mercoledì 2 aprile alla sede del comitato elettorale.

– Obiettivo: 50 #buonenuove point

Qualche settimana fa abbiamo lanciato i #buonenuove point, punti di riferimento del progetto per la propria via con adesivo sulla porta o sulla cassetta della posta o sulla bicicletta (guarda la mappa). Puntiamo ad arrivare a 50. E’ una bella cosa che non richiede particolare impegno, ma consente di diffondere il progetto e il nome di Gianluca Galimberti in modo informale e capillare. Per diventare #buonenuove point clicca qui

bn-per-sito

– Via all’operazione 10×10

Stiamo raccogliendo fondi per pagare le spese della campagna elettorale. ‘Fare nuova la città’ è un progetto civico autofinanziato, dunque donazioni anche piccole sono preziosissime. Se ognuno di noi trova dieci persone disposte a dare 10 euro, riusciamo a coprire le spese per una campagna sobria ovviamente, ma che non può essere a costo zero. Per fare una donazione, clicca qui

Rilanciamo alcune iniziative per cui ci serve il vostro aiuto:

– raccogliamo foto vecchie di Cremona per campagna social (chi le avesse le giri a ufficiostampa@gianlucagalimberti.it)

– servono disponibilità per tenere aperta la sede del comitato elettorale di largo Boccaccino, 12 (chi avesse due ore disponibili, passi a segnarsi sulla tabella dei turni in sede o telefoni a Rebessi  3383933798)

NON abbiamo ancora iniziato la raccolta firme per la lista ‘Fare nuova la città’.

Dunque, al momento, se vi chiedono di firmare per Galimberti sindaco, non è per il progetto civico. Aspettate. Comunicheremo per tempo il via della nostra raccolta firme!

Ultima cosa. Domenica 13 aprile ore 21 alla sede del comitato per Galimberti in largo Boccaccino, 12 si riuniscono di nuovo i collaboratori. Stiamo entrando nel vivo della campagna elettorale, di cose da fare ce ne sono tantissime. Servono forze ed entusiasmo per Fare nuova la città!

#buonenuove point sono on-line

I #buonenuove point sui giornali locali. La Provincia a pagina 14 titola “Adesivi sulle porte e sulle biciclette. I ‘buonenuove point’ di Galimberti”. Anche Cremonaoggi riporta la notizia: “Nomi e volti a sostegno di Galimberti, nascono i #buonenuove point”.

Scarica articolo pdf Provincia
Vai all’articolo di Cremonaoggi
Vai all’articolo di Welfare Cremona

Vuoi darci una mano? Dagli incontri ai #buonenuove point

“Siamo testimoni di cambiamento. Facciamo una campagna che sia sostanza di proposta politica”. In tanti hanno partecipato all’incontro di mercoledì sera con i collaboratori di Fare nuova la città. Per chi non era presente, ecco le attività proposte per dare una mano al progetto civico e alla candidatura di Gianluca Galimberti a sindaco.

– Turni alla sede del Comitato elettorale per Galimberti

In questi giorni stiamo chiudendo la partita della sede che verrà inaugurata presto. Un locale molto in centro e molto visibile che ha bisogno di persone che lo animino e lo tengano aperto. Chi volesse dare la disponibilità per i turni scriva a claudio.rebessi@pdcremona.it.

– Volantinaggi mirati

Ricominceranno i volantinaggi mirati in alcuni luoghi della città. Mercato, stazione, biblioteca, ospedale. A scadenza ricorrente distribuiremo materiale informativo su Gianluca Galimberti e sul progetto. Dobbiamo fare conoscere nome ed idee a tutti. La referente è Maria Chiara Pelosi. Se volete far parte del gruppo scrivete a collaboratori@gianlucagalimberti.it.

– #Buonenuove point

Abbiamo lanciato i #buonenuove point, ossia persone che si rendono visibili e riconoscibili e che fanno da referenti del progetto per la propria via o la propria zona. Si tratta di mettere sulla propria porta di casa un adesivo buonenuove, di essere aggiornati sul calendario e sul progetto, di fare opera di ‘diffusione’ con i vicini tramite passaparola e materiale informativo. Sarebbe bello se in città ci fossero tantissimi #buonenuove point. Sarebbe un segnale forte di diffusione e di partecipazione.

Vuoi diventare un #buonenuove point? Scrivi nome, cognome, indirizzo e mail a buonenuovecr@gmail.com, allegando una tua foto in primo piano. Ti avvertiremo quando saranno pronti i “kit” da ritirare per cominiciare questa nuova opera di ‘contagio’ positivo.

– Incontri nei quartieri e nelle famiglie

Abbiamo diviso la città in zone e in settimane di riferimento e, come fatto per la campagna delle primarie, vogliamo girarle tutte. Ci aiutate ad organizzare gli incontri, sfoderando tutta la vostra creatività? Un aperitivo nel locale del quartiere, una visita con partita a briscola al centro anziani, un incontro con intrattenimento musicale di una band della zona. Il referente è Michele Bufano (incontri@gianlucagalimberti.it). Date a lui la vostra disponibilità per il vostro quartiere e lanciate l’idea. Chi meglio dei residenti conoscono la zona in cui abitano?

Altra possibilità è quella di organizzare incontri privati con gruppi di 20-25 persone. Contattate amici, parenti e conoscenti (soprattutto quelli scettici) e scrivete una proposta di data a incontri@gianlucagalimberti.it. Il rapporto diretto, abbiamo sperimentato, essere quello più fruttuoso.

Incontro collaboratori
Martedì ore 21 Ial Cisl

Il progetto civico ‘Fare nuova la città’ organizza il primo incontro con i collaboratori, ossia le persone che hanno compilato il modulo on-line Dona il tuo tempo, dal pulsante ‘Collabora’, e tutti quelli che vogliono dare una mano concreta a questo progetto. Per promuovere, partecipare e sostenere la candidatura di Gianluca Galimberti alle primarie, ci sono piccole attività che hanno bisogno di forze. Dalla condivisione del progetto sui social network, ai banchetti. Un’occasione anche per conoscersi e condividere metodo ed idee. L’appuntamento è per martedì 14 gennaio alle ore 21 alla sala Ial Cisl di via Dante, 121. Vi ringraziamo per il sostegno e vi aspettiamo all’incontro. Senza il vostro aiuto non potremo “fare nuova la città”. Buonenuove.

Per informazioni: info@gianlucagalimberti.it