Più sicurezza, abbiamo presentato un progetto in Regione sulle bodycam per i vigili

Dopo i 10 agenti in più, puntiamo sulle bodycam. Presentato il progetto sul bando della Regione.



Bodycam, ovvero telecamere applicate sulla divisa dell’agente e un nuovo sistema di lettura delle targhe delle automobili per il contrasto a gravi violazioni stradali. Abbiamo approvato in Giunta il progetto denominato “Misure progettuali per la sicurezza urbana” che verrà presentato in Regione Lombardia su uno specifico bando. Un progetto da oltre 24mila euro di cui 10mila euro verrebbero investiti dalla Regione e 14mila dal Comune di Cremona. L’obiettivo? Dotare gli agenti di Polizia Locale di strumentazioni all’avanguardia per il presidio del territorio urbano in condizioni di massima sicurezza e massima tutela, da affiancare alle moderne tecnologie già a disposizione del Corpo come il costante collegamento radio alla centrale operativa, le uniformi e i dispositivi di protezione individuale, le attrezzature specifiche per Trattamenti Sanitari Obbligatori, gli spray antiaggressione e le zone coperte da videosorveglianza 24 ore su 24 che sono state recentemente ampliate.

In particolare, le bodycam (collegate in diretta alla centrale operativa) accrescono il livello di sicurezza degli agenti, favoriscono l’assunzione di comportamenti condivisi e controllati sia da parte degli operatori, sia da parte dei cittadini e consentono di ricostruire gli interventi. Il nuovo sistema di lettura delle targhe, installato sul tettuccio delle veicolo di servizio, consente il controllo dinamico, non più solo statico come accade attualmente, dei veicoli senza copertura assicurativa, a tutela dei cittadini che potrebbero essere esposti a incidenti stradali.

Un progetto importante che punta a rafforzare ancora di più il corpo della Polizia Locale, recentemente incrementato – dopo apposito concorso – di dieci unità.


Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone