Maschio, indirizzo in Consiglio: accordo solo con garanzie su occupazione, piano industriale e merceologia

Abbiamo approfondito con la ditta, con i sindacati, con le categorie economiche, con i tecnici comunali e con Regione Lombardia Oggi in Giunta abbiamo approvato un atto di indirizzo che sottoporremo al Consiglio comunale. E' possibile un accordo di programma con cambio di destinazione d'uso dell'area solo in presenza di garanzie precise, come abbiamo sempre detto: mantenimento del livello occupazionale (stiamo parlando di 150 lavoratori e famiglie), piano industriale serio, scelta di tipologie commerciali che non interferiscono con il commercio di vicinato in centro, interesse pubblico per il comparto e studio sui flussi di traffico. Queste le condizioni per iniziare un percorso che coinvolgerà soggetti istituzionali, economici e sociali, un percorso di sistema!



In Giunta abbiamo deciso che proporremo un atto di indirizzo al Consiglio comunale per avviare un percorso di accordo di programma sulla questione Maschio Gaspardo. Tale atto esplicita quanto sempre sostenuto in questi anni e negli ultimi mesi in particolare, anche dopo aver verificato con i tecnici di Regione Lombardia gli strumenti tecnico-giuridici da utilizzare.

La questione occupazionale è al centro dell’interesse della nostra Amministrazione ed è possibile pensare ad un cambio di destinazione d’uso dell’area solo dentro un percorso che coinvolge tutti gli attori istituzionali e sociali interessati, attraverso lo strumento dell’accordo di programma e in presenza di precise garanzie come da tempo richiesto.

Le prime garanzie sono quelle del mantenimento dei livelli occupazionali, di un piano industriale definitivo per lo sviluppo di attività importanti per il nostro territorio, della scelta di tipologie commerciali che non vadano ad interferire con il commercio di vicinato del centro storico e vengano mantenute anche in caso di futura vendita. Altre garanzie riguardano inoltre la sussistenza di un chiaro e concreto interesse pubblico per il comparto coinvolto e la realizzazione di uno studio preliminare di impatto sui flussi di traffico.

Il Consiglio comunale, già coinvolto in sede di commissioni congiunte, sarà quindi chiamato nella sua interezza ad esprimersi su tali linee di indirizzo.

Maschio, certezza su posti di lavoro, piano industriale e merceologia

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone