“Cremona ha bisogno di diventare nella testa una città europea”

Gianluca Galimberti con l'europarlamentare Antonio Panzeri all'incontro 'Cremona in Europa'. "L'Europa - ha continuato Galimberti - è un'opportunità e un orizzonte culturale. Cremona ha bisogno di diventare, nella testa, una città europea".



“L’occasione del 25 maggio, elezioni europee e comunali insieme, ha anche un valore simbolico. L’Europa si ricostruisce non solo a Bruxelles ma a partire dai territori, ma da territori aperti e capaci di confrontarsi”. Ha esordito così Gianluca Galimberti, candidato sindaco della coalizione di centrosinistra, all’incontro ‘Cremona in Europa’ con l’europarlamentare Antonio Panzeri. Al tavolo, anche Andrea Virgilio, capogruppo del Pd in Provincia di Cremona e Matteo Piloni, segretario provinciale del Pd.
“L’Europa – ha continuato Galimberti – è un’opportunità e un orizzonte culturale. La nostra città ha bisogno di un’apertura di sguardo. Cremona ha bisogno di diventare, nella testa, una città europea”.
Su finanziamenti europei, il candidato sindaco ha portato alcuni esempi: programma europa creativa sulla ri-animazione culturale (“E’ scaduto il 5 marzo, la nostra città ha aderito?”), Youth Garancy su collegamento scuole e aziende (“Su questo dobbiamo lavorare con sindacati, imprese e scuole”), progetto europeo Horizon sulla ricerca (“E’ uno dei temi per il rilancio di Cremona”).
“Dobbiamo darci un metodo di lavoro – ha concluso Galimberti – Abbiamo bisogno di un ufficio bandi comunale che abbia l’obiettivo di cercare progetti, anche in Europa, e di fare consulenza a giovani imprenditori. Oltre a questo, su grandi questioni noi dobbiamo unire il territorio perché solo coesi possiamo realizzare questi progetti”.


Share on Facebook10Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone