Cremona ha incontrato Madrid tra genio, liuteria e buon cibo

Cremona ancora protagonista a Madrid! Abbiamo portato le nostre eccellenze alla Fiera Internazionale del Turismo di Madrid, importantissima vetrina per la promozione della nostra città in Spagna e nel mondo. E all'Ambasciata italiana di Stefano Sannino abbiamo presentato Cremona come città del fare e del sapere tra genio, liuteria e buon cibo. Con noi il Museo del Violino con Lena Yokoyama che ha suonato un violino Stradivari e lo chef Sergio Carboni che ha fatto degustare piatti tipici cremonesi. Continuiamo a lavorare sulla sinergia con Madrid, iniziata grazie a Janello Torriani, per portare Cremona nel mondo e sempre più persone a Cremona con ricadute su economia e sviluppo!



Prosegue la promozione di Cremona all’estero. Nei giorni scorsi una abbiamo partecipato alla Fiera Internazionale del Turismo (Fitur) di Madrid, punto di incontro globale per i professionisti del settore, scenario privilegiato per l’industria turistica globale e strumento utile per lo sviluppo e la promozione di accordi e contatti commerciali.

E’ stata un’importante occasione di incontri con gli operatori turistici spagnoli ed internazionali alla quale hanno partecipato per il Comune di Cremona l’Assessore Barbara ManfrediniMaurizia Quaglia, Dirigente del Settore Cultura, Musei e City Branding, e Paola Milo, responsabile del Servizio Promozione, Informazione e Accoglienza Turistica. Presente anche il maestro liutaio Angelo Sperzaga in rappresentanza della Scuola Internazionale di Liuteria. Alla Fitur, infatti, nello stand allestito in collaborazione con l’ENIT (Agenzia Nazionale del Turismo), Abraham Díaz, maestro liutaio ed ex allievo proprio della Scuola Internazionale di Liuteria, al suo banco da lavoro ha illustrato i vari passaggi tecnici che portano alla creazione di uno strumento ad arco.

Un’importante vetrina per la promozione di Cremona all’estero non solo sotto il profilo culturale ed artistico, ma anche di quello dei prodotti tipici della filiera agro alimentare del nostro territorio, resa possibile grazie ai finanziamenti ottenuti con il bando di Regione Lombardia Wonderfood and Wine destinato a sostenere progetti di rilievo regionale, nazionale e internazionale di promozione turistica legata all’offerta enogastronomica lombarda.

Evento di particolare rilievo è stato l’appuntamento Cremona incontra Madrid, tenutosi giovedì 24 gennaio, nella sede dell’Ambasciata d’Italia, organizzato in occasione dell’80° anniversario del trasferimento della rappresentanza diplomatica italiana nella nuova sede, il Palazzo di Amboage, uno degli edifici di maggiore valore artistico della capitale spagnola. Ospite dell’Ambasciatore Stefano Sannino, ha partecipato all’iniziativa il Sindaco Gianluca Galimberti accompagnato non solo dalla delegazione cremonese al Fitur, ma anche da Virginia Villa e Fausto Cacciatori, rispettivamente Direttrice Generale e Conservatore del Museo del Violino.

Nel suo saluto di benvenuto, l’Ambasciatore Sannino ha fatto riferimento all’innata vocazione turistica italiana, e in particolare a quella dei centri di piccola e media grandezza con patrimoni inestimabili di arte, natura e sapori che restano in gran parte ancora da scoprire per il turismo internazionale e che le istituzioni italiane in Spagna lavorano per valorizzare e promuovere al meglio. Ha anche enfatizzato il ruolo dell’Ambasciata quale crocevia costante di persone e moltiplicatore di relazioni a livello non solo politico e istituzionale, ma anche culturale, economico e sociale.

Dopo il saluto di benvenuto dell’Ambasciatore, ha preso la parola il Sindaco Galimberti che ha parlato di Cremona, città di sapere e saper fare, tra genio, liuteria e buon cibo. E’ seguita l’audizione del violino Stradivari ex Scotland University 1734 suonato dalla violinista Lena Yokoyama. Al termine una raffinata degustazione di prodotti tipici cremonesi a cura dello chef Sergio Carboni.

Si consolidano così le relazioni con la capitale iberica instaurate a partire dal 2016 con la mostra al Museo del Violino su Janello Torriani, con oltre 22mila visitatori, e proseguite con l’esposizione Juanelo Turriano, genio del Renacimiento al Museo della Biblioteca Nacional de España, in una formula studiata ad hoc per la Spagna, realizzata attraverso la stretta collaborazione tra Comune di Cremona, Biblioteca Nacional de España, Ambasciata d’Italia a Madrid e Fundacion Juanelo Turriano.

Continuiamo a promuovere Cremona e le sue eccellenze nei network internazionali, aprendoci a nuove relazioni e consolidando quelle già strette in passato. E’ una missione importante che si inserisce in un percorso serio ed appassionato per portare la nostra città nel mondo e il mondo a Cremona, con ricadute sull’economia e sullo sviluppo della città e del territorio.


Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone