Bilancio di previsione: nessun aumento della pressione fiscale e tutti i servizi mantenuti senza nessun aumento delle tariffe

Bilancio di previsione: in Giunta abbiamo approvato i documenti che ora andranno nelle commissioni e in Consiglio. Nel 2019 zero aumenti di tasse (nonostante la nuova Finanziaria lo consentisse) con diminuzione della Tari per attività e alcune tariffe per nidi e scuole invariate dal 2014, più investimenti (8,7 milioni), più spesa per servizi ai cittadini (il 36% della spesa corrente è dedicato al welfare) e più giustizia fiscale (in 4 anni abbiamo accertato 13,9 milioni di euro di tributi non pagati). E nel 2019 il debito pro-capite per cittadino cremonese scende del 22,6%: da 562 a 435 euro. È un risultato non scontato visto che il governo ha fatto tagli sul Comune di Cremona. Continuiamo a lavorare per conti in ordine, razionalizzazione, equità e investimenti!



Come ha dichiarato l’assessore Manzi, il bilancio 2019-2021 è il frutto di un grande impegno e recupero di efficienza sui conti pubblici che abbiamo fatto in questi anni. La filosofia che ci ha guidato e che prosegue anche nel 2019, è molto chiara: zero aumenti di tasse, più investimenti, più spesa in servizi per cittadini e più giustizia sociale e fiscale.

Tutt’altro che scontato, visto la progressiva riduzione dei trasferimenti e la continua delega di funzioni ai Comuni e considerato che il governo taglia sugli enti locali e, contemporaneamente, dà ai Comuni la possibilità di aumentare tributi, rette e tariffe.

Nonostante la possibilità data dalla Legge di Bilancio 2019 di aumentare i tributi locali, la nostra scelta è pressione fiscale invariata, la conferma di tutti gli sgravi fiscali già adottati e già previsti, rigore nel controllo della spesa, contrasto all’evasione fiscale, attenzione massima nei confronti delle fasce più deboli dei cittadini e investimenti sulle periferie e infrastrutture della città grazie anche ai finanziamenti, su Santa Monica, parcheggio della stazione ferroviaria (Patto Lombardia) e Bando Periferie ottenuti da Cremona.

E’ un bilancio che conferma le scelte strategiche sviluppate in questi anni: il futuro di Cremona è nella città della cultura, nella città turistica, nella città universitaria, nella città del lavoro e dell’impresa, nella città smart, nella città della partecipazione, nella città aperta e inclusiva, nella città verde e sostenibile. Si continua ad investire sulla ricerca, l’innovazione e la digitalizzazione, con l’obiettivo di valorizzare e attrarre talenti e imprese.

Scarica il documento riassuntivo del Bilancio di previsione

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone