Al Boschetto: ‘Interventi pianificati, non tutto in pochi mesi’

“Negli ultimi tre mesi – ha detto Galimberti – stanno stanziando fondi, per Expo e per marciapiedi per esempio, che non hanno stanziato in questi anni. Questo, a pochi mesi dalle elezioni, è segnale di scarsa programmazione e di mancanza di idee".



“Due priorità per il quartiere e due priorità per Cremona”. Il candidato sindaco Gianluca Galimberti ha iniziato così, come in tutti gli incontri, il confronto con i residenti di Boschetto e Migliaro. “Voglio ascoltare le vostre idee su sviluppo del quartiere e della città in genere”, ha spiegato.

Ciclabile Boschetto-città mai realizzata, sicurezza, rotonda al Migliaro, trasporto pubblico locale inefficiente, manutenzione di strade e marciapiedi, collegamenti con altre città, burocrazia in Comune. Queste le principali tematiche sollevate dai presenti. “La questione della ciclabile del Boschetto è una questione storica di cui si parla da anni. Va inserita in un piano complessivo sulla ciclabilità in città e sulla mobilità in generale. Ma dove sono i soldi? Esploriamo i bandi europei per i quali la mobilità sostenibile è uno degli obiettivi”.

Partecipate, inceneritore, alta formazione e ricerca, rifiuti e bilancio ambientale, le altre questioni affrontate da Galimberti che ha concluso con un passaggio sulle recenti mosse della Giunta Perri: “Negli ultimi tre mesi – ha detto Galimberti – stanno stanziando fondi, per Expo e per marciapiedi per esempio, che non hanno stanziato in questi anni. Questo, a pochi mesi dalle elezioni, è segnale di scarsa programmazione e di mancanza di idee. Se tutto avviene in pochi mesi vuol dire che qualcosa non funziona”.

“Il nostro metodo sarà quello di programmare gli interventi nei diversi ambiti, mettendoci la faccia – ha concluso il candidato sindaco di centrosinistra – L’Amministrazione deve mettere in condizione i cittadini di conoscere tempi e modalità e a un certo punto di vedere, insieme a sindaco, assessore e dirigente, cosa si è fatto o cosa non si è fatto. Solo così si pianificano gli interventi, con estrema trasparenza”.


Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone