A S. Ambrogio:
‘Partecipazione
e programmazione’

"Oltre all'analisi, qui il comitato ha sviluppato una capacità di riflessione sulla vita del quartiere". Così Gianluca Galimberti, candidato alle primarie del centrosinistra, nel tardo pomeriggio di mercoledì, al quartiere S. Ambrogio.



“Oltre all’analisi, qui il comitato ha sviluppato una capacità di riflessione sulla vita del quartiere”. Così Gianluca Galimberti, candidato alle primarie del centrosinistra, nel tardo pomeriggio di mercoledì, al quartiere S. Ambrogio per uno degli incontri organizzati da ‘Fare nuova la città’ nelle periferie. Particolare attenzione al tema della manutenzione. “La questione dei marciapiedi emerge nelle letture di tutti i comitati – ha detto Gianluca Galimberti – Le parole chiave sono partecipazione e programmazione: fare un elenco degli interventi manutentivi a partire dai quartieri, con l’aiuto di associazioni che si occupano di disabilità, e dare delle scadenze realistiche, in base alle priorità”.

Mobilità, luoghi di aggregazione, zone verdi, rapporto con l’azienda Green Oleo, le tematiche affrontate. Parere positivo sullo strumento del comitato da parte dei residenti del quartiere, “ma serve un canale snello tra i territori e l’amministrazione”. Sollevate dai presenti problematiche su strutture sportive, supervisione del Comune, sviluppo complessivo della città.

“Il territorio nel complesso – ha concluso Gianluca Galimberti – nella situazione in cui è, rischia di andare a sbattere. Il tessuto formativo va riconnesso al tessuto produttivo e Cremona deve concentrarsi su grandi progetti con l’amministrazione che faccia da regia. La città ha importanti energie che vanno liberate”.

Giovedì 30 gennaio, incontro aperto a tutta la cittadinanza al circolo Po del Pd (via del Sale,1) alle ore 20.45.


Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone